Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Monguzzo, intossicazione in famiglia: “Epatite acuta”, anziano morto, moglie e badante gravi. Cos’avevano mangiato


Sullo stesso argomento:


Tragedia familiare a Monguzzo, in provincia di Como: un anziano è morto, sua moglie e la badante invece sono state ricoverate in ospedale in gravi condizioni in seguito a una intossicazione da funghi avvenuta nei giorni scorsi. Come riportato dal quotidiano locale La Provincia di Como, all’indomani del dei funerali della vittima, Giampaolo Mauri di 86 anni, i funghi sarebbero stati raccolti sabato mattina dalla badante, una donna di 60 anni, nei boschi della zona.

Nella cesta, insieme a esemplari commestibili, ce n’erano però alcuni altamente velenosi e non riconosciuti dalla donna, che li ha portati a casa per cucinarli. La coppia e la badante li hanno consumati la sera stessa, e subito è emersa la gravità della situazione. L’anziano si è sentito male e sebbene tempestivamente trasportato in ospedale, è morto poche ore dopo. La moglie, anche lei ricoverata in ospedale e poi trasferita al San Gerardo di Monza, è ancora in prognosi riservata.

La badante a sua volta è stata ricoverata prima a Como e poi all’ospedale Niguarda di Milano e si valuta l’ipotedi di un trapianto di fegato, a conferma dunque di quanto sia stata drammatica l’intossicazione. “L’epatite acuta è in fase di miglioramento – spiegano dalla struttura sanitaria – e al momento non sono previsti interventi”. La donna è sveglia e cosciente. 

comments powered by Disqus.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *