Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mma, motori e ora tennis: i fan token sbarcano anche al di fuori del calcio

Da un paio di anni fioriscono accordi nei più disparati sport per espandere il mondo dei gettoni digitali. Intanto, Nba e Nhl hanno già un piede dentro…

I fan token non abbracciano soltanto il calcio, tutt’altro. Certo, a queste latitudini il mondo del pallone ha la tendenza a monopolizzare le attenzioni, ma l’espansione di questa nuova modalità di tifo non conosce barriere, proprio come non ne conosce la tecnologia. Così vale la pena fare un rapido volo d’aquila per segnalare in quali altri sport i fan token stanno cercando di lasciare il loro segno.

A MACCHIA D’OLIO

—  

Nessun confine e nessuna barriera. Così anche gli sport motoristici stanno imparando a fare amicizia con questo nuovo modo di coinvolgere la tifoseria e gli appassionati delle varie discipline. La Formula 1, nell’ambiente, sta mostrando che il sentiero è percorribile. O meglio, lo stanno facendo alcune scuderie: l’Alfa Romeo F1 Team Orlen e l’Aston Martin Cognizant. A loro si aggiunge anche la Roush Fenway Racing, attiva nelle gare Nascar da oltre 30 anni. E poi ancora il tennis, con la Coppa Davis che a breve esordirà con i suoi fan token, e gli sport da combattimento: i circuiti di arti marziali miste (Mma) di Ufc e Pfl sono già attivi. Infine, vale la pena citare tutto l’ambiente del gaming, che su questo fronte sta già bruciando le tappe, con diversi team che già coccolano i propri fan tramite i gettoni digitali.

OLTREOCEANO

—  

Non ci si può nascondere: quasi sempre le cose accadono prima dall’altra parte dell’Atlantico, negli Stati Uniti d’America. Così l’eco del primo vero boom era giunta impetuosa alcuni anni fa dal basket Nba per gli Nft – di cui si parlerà in articoli specifici –, una di quelle notizie che incuriosiscono sùbito ma che spesso non si finisce per approfondire a dovere. E oggi la lega di pallacanestro più conosciuta al mondo ha uno stretto legame con quel mondo, con quasi tutte le franchigie che hanno già stretto le rispettive partnership, pronte a sperimentare sul campo dei fan token. In Nhl la strada pare la stessa, con un leggero ritardo, e oltre una dozzina di società della lega nordamericana di hockey sono già entrate nell’ambiente e hanno firmato accordi commerciali, inizialmente di sponsorizzazione e collaborazione. Nel football americano Nfl, infine, ci sono i New England Patriots a inaugurare l’unione della piattaforma Socios con lo sport più seguito negli Usa. Ogni disciplina ha le proprie peculiarità e specifici premi, ma le modalità e gli obiettivi restano gli stessi.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *