Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Milan, Ibrahimovic scalda i motori: “La quiete prima della tempesta”

Il fuoriclasse svedese ha postato una foto con una frase emblematica, che prelude al ritorno in campo imminente. A gennaio dovrebbe essere a disposizione di Pioli

Solito post, solito Ibra. Lui che guarda il campo dalla tribunetta vip e scrive una frase emblematica: “The calm before the storm”. Intuibile: “La calma prima della tempesta”. Zlatan ha messo nel mirino il rientro in campo con il Milan, previsto per metà gennaio. Il 4 la squadra tornerà in campo dopo la pausa Mondiale contro la Salernitana. Difficile che Pioli inserisca lo svedese tra i convocati, ma mai dire mai. L’obiettivo, intanto, è rientrare a fine mese per dare una mano ai compagni. Lo svedese, fermo da fine maggio scorso per l’intervento al ginocchio sinistro, non vede l’ora di tornare al centro dell’attacco e difendere lo scudetto.

Rientro

—  

Da qui le frasi motivazionali su Instagram e gli allenamenti da solo, lontano dai riflettori, mentre alcuni suoi compagni giocano il Mondiale da protagonisti (Theo e Giroud su tutti). Il recupero di Zlatan, intanto, procede senza intoppi. Il database dei medici e dei fisioterapisti contiene una sfilza di dati preziosi da aggiornare giorno dopo giorno. Saranno proprio questi numeretti a stabilire la data del rientro in campo. Ogni parametro (forza, velocità, resistenza) è aggiornato. Quando i valori torneranno in linea con i quelli precedenti all’infortunio, allora lo svedese potrà rientrare. Intanto posta foto che sanno di ripresa. Il mirino è già su gennaio.

Recupero

—  

Un po’ di numeri ora. Ibra ha 41 anni e non gioca dal 22 maggio 2022, il giorno in cui il Milan ha rifilato tre schiaffi al Sassuolo vincendo lo scudetto. L’ultima immagine di lui su un campo è un gol annullato a Reggio Emilia prima dei soliti fastidi al ginocchio. Da lì l’operazione, i dubbi sul futuro, il rinnovo per un altro anno e infine la decisione: “Non smetto, continuo a giocare”. L’anno scorso ha segnato 8 gol in 27 partite tra campionato e coppa, saltando diversi match per infortuni. Quello precedente ancora meglio, 17 reti e 3 assist in 27 partite. Da quando c’è lui – anche e soprattutto grazie al lavoro di Pioli – il Milan ha cambiato rotta. È un dato di fatto. Tempo fa ha detto di aver paura del futuro, ma ha anche ammesso di essere pronto a dire basta. I messaggi su Instagram dicono questo.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *