Viva Italia

Informazione libera e indipendente

«Michele era un gran ragazzo, i motori sono stati la sua passione» Veglia a Montecosaro per il 22enne

MORROVALLE – Gli amici di Michele Scaramucci sono andati per tutto il pomeriggio all’obitorio di Civitanova, per poterlo vedere. Hanno dovuto attendere venisse svolta l’ispezione cadaverica. Domani pomeriggio ci sarà la benedizione con una piccola cerimonia. Il giovane ha perso la vita ieri in un incidente in moto

incidente-mortale-22-650x458

Il drammatico incidente ieri a Montecosaro

di Gianluca Ginella

È stata una giornata frenetica a Morrovalle, con gli amici in attesa di sapere qualcosa per la cerimonia funebre e la volontà di far visita al feretro. Una cinquantina i ragazzi che hanno raggiunto nel corso del pomeriggio l’obitorio di Civitanova. Dove però non gli è stato possibile entrare perché la procura ha disposto di svolgere l’ispezione cadaverica. L’esame medico legale è terminato intorno alle 17 di questo pomeriggio, poi il nullaosta alla sepoltura. Da oggi verso le 18,30 e fino alle 20 è stato poi possibile far visita al feretro. Alle 21 circa sarà esposto nella sala funeraria della Soft di Montecosaro (via Roma 257).

michele-scaramucci

Michele Scaramucci

E per questa sera è prevista una veglia per il 22enne scomparso così tragicamente ieri. «Era un grande ragazzo, un grande appassionato di motori. Sempre sorridente, ci mancherà» ha detto Lorenzo Ermini, che Michele lo aveva conosciuto durante una gita scolastica.

Yuri De Angelis: «Sono un trasportatore e conosco il padre, stava sempre lì nella loro azienda. Un ragazzo molto tranquillo, sempre al lavoro. Stava dietro al padre con il lavoro, sempre sorridente, allegro, una persona seria».

Michele, dopo aver terminato gli studi all’Ipsia Corridoni, aveva poi lavorato nella ditta di Trasporti Balassa, della madre, poi ultimamente aveva aperto una propria attività, sempre nel ramo dei trasporti. Una famiglia, quella di Michele, molto conosciuta a Morrovalle, sia il papà Giulio, che la mamma Anna. E proprio a loro sono stati rivolti tantissimi messaggi di vicinanza per la disgrazia di aver perso un figlio di soli 22 anni. Un ragazzo che non passava inosservato, per la folta capigliatura e quel sorriso che chi lo conosceva gli ricorda. Una grande passione erano i motori, e testimonianza di questo sono le tantissime foto che aveva pubblicato sul proprio profilo Facebook di auto che vedeva seguendo mostre automobilistiche.

Dopo la veglia di questa sera, domani si svolgerà, alle 17,30, una piccola cerimonia con la benedizione del feretro, nel cortile di fronte alla casa funeraria Soft.

Intanto proseguono anche gli accertamenti dei carabinieri per quel che riguarda l’incidente avvenuto ieri all’incrocio tra via Don Bosco (la strada su cui stava viaggiando, in sella ad una moto da cross, Michele) e via Dell’Artigianato. Secondo la ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Civitanova, quando è avvenuto l’incidente una Opel Agila con al volante un 81enne, ha svoltato in via Dell’Artigianato. Michele non è riuscito ad evitare l’impatto ed è finito contro la Opel e poi contro una Audi A3 che era ferma all’incrocio. Come prassi in questi casi, l’anziano al volante della Opel è stato indagato per omicidio stradale.

incidente-mortale-via-don-bosco-montecosaro-5-650x465

incidente-mortale-montecosaro

incidente-mortale-via-don-bosco-montecosaro-3-650x434

Schianto tra auto e moto, morto un 22enne «Proviamo grande sgomento»

Fonte: m.cronachemaceratesi.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *