Viva Italia

Informazione libera e indipendente

MG ZS EV: quando lo sport utility elettrico punta tutto sul comfort

Sono passati quasi 100 anni dalla nascita della Morris Garages. Dopo numerosi cambi di proprietà che hanno portato al controllo del gruppo cinese Saic, il marchio MG torna sul mercato europeo con un B-SUV 100% elettrico. Nessuna scelta “estrema” stilistica o meccanica, piuttosto tanta razionalità e praticità per un’auto completa che si comporta bene in ogni situazione

Andrea Brambilla

Come primo impatto la MG ZS EV non colpisce per un design futuristico o particolare, cosa che spesso riscontriamo per le nuove auto alla spina. Questo B-SUV può essere definito razionale sia dentro che fuori l’abitacolo. La parte anteriore è quella con più personalità, data soprattutto dalla calandra centrale che nasconde la presa di ricarica dietro il logo MG. Anche al posteriore troviamo un design standard con una fanaleria lineare e un paraurti classico. Lunga 4,31 m, larga 1,81 m e alta 1,64 m, la MG ZS EV dispone di un bagagliaio da 448 litri di capienza e una soglia di carico comoda per stipare tutto il necessario. Sotto il pavimento troviamo anche un pratico vano dove si possono riporre i cavi per la ricarica. Una volta saliti a bordo si scopre un ambiente curato e ben realizzato: tutto è a portata di mano e ci si trova subito a proprio agio. Colpisce la scelta di un cruscotto analogico con ancora le buone vecchie lancette per la velocità e l’indicatore di utilizzo della batteria; a divederle uno schermo da 3,5 pollici che fornisce numerose informazioni supplementari. Forse anche troppi dati racchiusi in uno spazio ridotto che diventa, a volte, difficile da consultare

MG ZS EV, AMBIENTE FAMILIARE Semplice e pratico il volante multi funzione anche se tutti i sistemi ADAS sono controllati da una leva posta sotto quella degli indicatori di direzione. Non è molto intuitivo. L’abitacolo non dà quella sensazione di “made in Cina” che potrebbe spaventare i più attenti alla qualità: i materiali e gli assemblaggi infatti sono ben realizzati e creano un ambiente familiare. Sopra il selettore del cambio di forma rotonda, sulla console centrale, troviamo 3 pulsanti “veloci” per la scelta della modalità di guida, dell’intensità della frenata rigenerativa e per visualizzare l’autonomia residua sul cruscotto. C’è anche un piccolo ripiano portaoggetti con due prese USB, ma nessuna piastra per la ricarica wireless dello smartphone. Il sistema di infotainment fa affidamento su uno schermo da 8”, dotato di navigatore, radio DAB, Apple CarPlay e Android Auto (non wireless). Ad essere pignoli bisogna dire che la grafica e la reattività non sono al top, soprattutto se paragonati ad altri sistemi in commercio.

MG ZS EV: COME VA Come sempre è giunto il momento di dare un po’ di numeri e parlare del cuore della MG ZS EV: la batteria da 44,5 kWh e il suo motore elettrico da 143 Cv e 353 Nm di coppia. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene percorso in 8,1 secondi, cosa che rende anche frizzantina in fase di sorpasso o quando si vuole “bruciare” qualcuno al semaforo. L’autonomia dichiarata nel ciclo Wltp, ovvero in quello combinato tra città ed autostrada, è di 263 km. In città il computer di bordo parlava di un consumo medio di circa 14 kWh/100 km, che portava l’autonomia a superare i 300 km. I problemi arrivano quando si percorrono strade a scorrimento veloce e con il condizionatore acceso. In questo caso, come spesso accade con le auto alla spina, l’autonomia diminuisce rapidamente, essendo la batteria molto più stressata. La guida rispecchia la filosofia di quest’auto: è equilibrata e razionale. L’assetto è morbido per garantire il maggior comfort possibile e ci sono tre modalità di guida: Eco, Normal e la più dinamica Sport. In quest’ultima lo sterzo si dimostra più preciso e diretto. Promossa anche la posizione di guida, che conta su sedile in pelle regolabile elettronicamente (di serie per l’allestimento Exclusive).

MG ZS ES: ALLESTIMENTI E PREZZI Due allestimenti di cui il “base” chiamato Excite, equipaggiato comunque con vetri elettrici, volante multifunzione in pelle, navigatore, radio DAB, Bluetooth, supporto Apple CarPlay e Android Auto, e chiave keyless che ha un prezzo di 34.350 euro. L’allestimento Exclusive (come la ZS protagonista della nostra prova) costa 2.000 euro in più e aggiunge il tetto apribile, sensore di pioggia, il sedile del guidatore regolabile elettronicamente, la selleria in ecopelle, la telecamera posteriore e gli specchietti ripiegabili elettricamente. Il solo optional a listino è la vernice metallizzata a 650 euro.

SCHEDA TECNICA DI MG ZS EV

Potenza 143 Cv (105 kW) Coppia massima 353 Nm. Velocità massima 150 km/h. 0-100 km/h 8,1 secondi. Dimensioni 4.314 mm x 1.809 mm x 1.644 mm. Bagagliaio 448 litri. Peso 1.491 kg. Batteria 44,5 kWh. Autonomia (WLTP) 263 km. Prezzo: a partire da 34.350 euro.

MG ZS ES, pregi e difetti

PREGI: Guida piacevole, componentistica di qualità, autonomia “sincera”.
DIFETTI:
Design con poca personalità, sistema infotainment migliorabile.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *