Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mewtwo: il più forte dei Pokémon

Tanto misterioso quanto minaccioso, Mewtwo è il Pokémon originale più forte che esista, il primo che compare nella serie, svolazzando sullo schermo. Possedendo l’inquietante mix di una mente profondamente potente e di un’inarrestabile abilità distruttiva, questo Pokémon viola, psichico e umanoide è diventato uno dei preferiti dai fan del franchise, essendo apparso nei videogiochi, nell’anime e nel manga.

Facile da ricordare grazie alle sue origini di clone da laboratorio creato da umani intenti a produrre il guerriero perfetto, Mewtwo è clone genetico dell’antico Pokemon Mew. Dopo aver distrutto i suoi creatori, è stato accolto dal machiavellico Giovanni, capo del Team Rocket, che si rivela ben presto un altro avido sfruttatore. Alla fine, Mewtwo si ribella a qualsiasi padrone ed inizia un percorso di ricerca della propria identità che solo lui può percorrere, entrando e uscendo dal mito dei Pokemon, ma presenza costante in tutte le declinazioni del fortunato e popolare franchise.

tokyo, japan 20210303 mewtwo a pokemon figurine on display at the entrance of pokemon centre shibuya,
featuring original items such as plush, clothing, figures and many more, the pokemon centre company was established in 1998 by nintendo, creatures and game freak photo by stanislav kogikusopa imageslightrocket via getty images

SOPA Images

Dov’è nato MewTwo?

Bella domanda: le versioni sono discordanti nei giochi e nella serie anime. Sebbene la storia possa differire leggermente a seconda della voce del Pokédex che si sta leggendo, il consenso generale è che Mewtwo è la creazione artificiale derivante da anni di splicing genetico e da orribili esperimenti sulle cellule di Mew. È il primo, e per ora unico, Pokémon creato tramite clonazione. Gli scienziati responsabili hanno voluto creare il Pokemon perfetto e hanno ottenuto Mewtwo, una creatura umanoide con una coda viola e corna smussate. Mentre gli anime e i film mostrano il clone cresciuto in laboratorio, i giochi per Gameboy hanno una spiegazione più concreta, o forse inquietante.

Nei giochi originali Blu e Rosso c’è un punto in cui il giocatore può leggere dei diari nella villa dei Pokémon. In uno di questi diari, gli scienziati che lo hanno creato raccontano le origini di Mewtwo, ma non nel modo in cui vengono rappresentate in Pokémon: Il primo film. Una delle voci del diario ufficiale recita: «Mew ha partorito. Abbiamo chiamato il neonato Mewtwo». Ciò significa che dopo aver trovato l’antico Pokemon Mew, gli scienziati hanno creato Mewtwo utilizzando metodi di clonazione reali, manomettendo l’embrione di Mew. Di conseguenza, Mew ha effettivamente dato vita alla forma di vita geneticamente modificata, invece di essere cresciuta in un’ampolla in laboratorio. Questo sarebbe più in linea con il funzionamento della clonazione nella vita reale e contraddice le rappresentazioni successive dell’anime degli stessi eventi.

Chi ha catturato Mewtwo?

La storia di Mewtwo in tutte le declinazioni è quella di un Pokèmon mutante, che surclassa tutti per forza e abilità psichiche e che riesce piuttosto a fuggire due volte da situazioni di vita coatta e di sfruttamento della sua potenza. Nel gioco riesce a fuggire dalla Villa Pokémon sull’isola Cannella, dov’è stato clonato dal feto di un Mew per rifugiarsi nella grotta Celeste; mentre nell’anime la modificazione genetica risulta essere ad opera di Blaine per il Team Rocket dividendo il DNA di Mew con il proprio. Blaine in seguito tradisce il Team Rocket nascondendosi, in quanto sia lui che Mewtwo stavano soffrendo a causa di un collegamento psichico tra i loro due DNA simili. Mewtwo impazzisce e si nasconde nella Grotta Celeste, ma Rosso è in grado di catturarlo con una Master Ball e riportarlo da Blaine per cercare di mostrare al mutante la compassione e, se possibile, trovare una cura alla loro malattia. Compare con una certa ricorrenza in alcuni dei capitoli seguenti, aiutando i protagonisti a far fronte ai loro nemici. Si megaevolve per la prima volta in Mewtwo X & Y.

Cosa soffre Mewtwo? A cosa è debole Mewtwo?

Per molto tempo il fantasma di Mewtwo sono gli umani che l’hanno creato per il solo scopo di combattere: ne hanno fatto di certo un guerriero molto potente, ma tormentato da un odio viscerale quindi incapace di fermarsi. Come ogni Pokémon di tipo psichico ha le sue debolezze; infatti, Mewtwo è fortissimo contro i Pokémon combattenti, velenosi e fantasma, ma deboli contro i Pokémon insetto e ombra. Mewtwo non può afferrare le cose con le mani e si affida ai suoi poteri psichici per svolgere attività di base come mangiare, giocare e pulirsi. Mewtwo non può parlare perché il suo creatore ha dimenticato di dotarlo di una bocca, quindi diventa un’altra voce nella vostra testa.

Com’è fatto e che poteri ha Mewtwo ?

Mewtwo appare stoico e serio, ma c’è un metodo nella sua follia. Molti sanno che questo Pokèmon di tipo Psico è estremamente potente, grazie al suo codice genetico derivato dall’antico Mew, che si dice sia il nonno di tutti i Pokemon. Mewtwo ha le capacità di telecinesi, forza psichica e creazione di sfere nere distruttive. È così potente che è persino in grado di creare enormi uragani semplicemente flettendo il cervello.

È in grado di generare questo tipo di potenza perché è naturalmente forte. Come si può notare nella maggior parte delle immagini, dei giochi e degli anime, Mewtwo non è il Pokemon più atletico; lo si vede a malapena muoversi. Questo per conservare la sua energia in modo da poter sprigionare tutto il suo potenziale durante la battaglia. Il clone genetico è naturalmente abile nel sopportare il dolore, il che gli permette di mantenere la concentrazione nelle battaglie tra Pokémon. Rimanendo in piedi o levitando completamente immobile per la maggior parte del tempo, Mewtwo può conservare la sua vera forza per quando ne ha davvero bisogno.

Moneta di Mewtwo valuta Niue

Forse l’informazione più strana e intrigante che riguarda Mewtwo è che esiste una moneta ufficiale con il suo volto. Non stiamo scherzando: si tratta di denaro vero da qualche parte, e si dà il caso che quel posto sia lo stato sovrano in libera associazione con la Nuova Zelanda, Niue. Nel 2001 il governo di Niue ha emesso una serie di cinque monete Pokémon che consistevano in Pikachu, Meowth, Squirtle, Bulbasaur e Charmander. Ogni moneta aveva un valore effettivo di 1 dollaro in valuta di Niue e da allora i fan di tutto il mondo hanno cercato di “catturarli tutti” su Internet.

Dal momento che Mewtwo ha la meglio su quasi tutti gli altri Pokémon, è logico che anche la sua moneta abbia la meglio su tutte le altre. A differenza delle cinque monete precedenti, che valgono ciascuna 1 dollaro, la moneta da collezione di Mewtwo vale 10 dollari in valuta di Niue quando è stata rilasciata poco tempo dopo. Sebbene queste monete siano in realtà solo una novità per i collezionisti, è una testimonianza della popolarità di Mewtwo il fatto che, oltre a magliette, cappelli e cestini per il pranzo, sia stata stampata anche una moneta con il suo volto.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *