Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Meteo: PROSSIMA SETTIMANA, è cambiata la PREVISIONE! L’ultimo aggiornamento ha ribaltato tutto

Previsioni meteo per la prossima settimanaPrevisioni meteo per la prossima settimanaE’ cambiata la previsione per la prossima settimana. L’ultimo aggiornamento meteo, appena arrivato, delinea una sorta di altalena climatica, passando dall’alta pressione alle fredde correnti russe nel giro di pochi giorni, sulla scia peraltro di un trend che sta caratterizzando le ultime settimane, ovvero una spiccata alternanza previsionale.

Ma nel concreto, quali potrebbero essere le conseguenze? La settimana si aprirà lunedì 17 gennaio nel segno di un’estrema stabilità atmosferica grazie alla presenza stabile di un vasto campo di alta pressione con contributi sia azzorriani che africani. Questo però non significherà peraltro sole per tutti: torneranno infatti a far breccia le temute e temibili nebbie, pronte ad avvolgere non solo le pianure del Nord, ma anche alcuni settori più interni del Centro e parte dei nostri litorali. E se non sarà nebbia, ci penseranno le nubi basse a sporcare i cieli di queste medesime zone. Altrove invece avremo tempo ampiamente soleggiato con valori termici durante il giorno oltre le medie climatiche

Il dominio anticiclonico continuerà senza troppi intoppi quanto meno fino a giovedì 20 gennaio, ancora con una prevalenza di sole su buona parte dei settori. Successivamente, l’alta pressione inizierà gradualmente a perdere smalto: questo indebolimento del campo barico sarà il preludio a un probabile cambiamento del tempo, sotto i colpi di correnti d’aria gelida che dalla Russia punteranno dapprima il centro Europa, per poi sfondare verso l’Italia, dando il via a una fase decisamente più invernale.

Attualmente è difficile ipotizzare nel dettaglio la traiettoria di questa rasoiata, come pure la probabilità e la localizzazione di minimi depressionari in grado di provocare precipitazioni anche nevose fino a bassissima quota. Detto questo, le zone maggiormente inizialmente coinvolte potrebbero essere le regioni adriatiche e il Sud, ma non è da escludere che vengano coinvolte anche altre zone.
Vi terremo aggiornati…

Prossima settimana: prima alta pressione, poi correnti fredde in discesa dalla RussiaProssima settimana: prima alta pressione, poi correnti fredde in discesa dalla Russia

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *