Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Meteo: prossima settimana, da lunedì 13 Scipione tornerà a comandare il tempo, ma per quanto? Aggiornamenti

Prossima settimana: torna l'anticiclone Scipione: Nuova ondata di caldo sull'ItaliaProssima settimana: torna l’anticiclone Scipione: Nuova ondata di caldo sull’ItaliaTutto confermato, nel corso della prossima settimana ci sarà un’ulteriore ondata di caldo africano (la terza della stagione) pronta ad abbracciare tutta l’Italia con temperature ben oltre le medie climatiche di riferimento. Insomma, da lunedì 13 Giugno “Scipione” tornerà a comandare il tempo.

Il tutto è dovuto ad un particolare assetto sinottico (denominato in termine tecnico “blocco a Omega”) che andrà a disegnarsi sullo chiacchiere emisferico: in particolare l’approfondimento di un ciclone atlantico sul settore occidentale dell’Europa innescherà di risposta una fiammata di aria bollente verso l’Italia.

Infatti, a causa della circolazione antioraria delle correnti attorno al minimo depressionario, questa enorme macchina atmosferica richiamerà di conseguenza verso il bacino del Mediterraneo una considerevole avvezione di aria molto calda d’estrazione sub-tropicale continentale, proveniente direttamente dagli arroventati deserti del Marocco e dell’Algeria. Ecco quindi che Scipione si spingerà in direzione della Penisola Iberica e della Francia, conquistando poi buona parte dell’Europa centro meridionale, Italia compresa. Questa nuova pulsazione dell’alta pressione di origine subtropicale avrà una conseguenza diretta sulle temperature che si porteranno velocemente al di sopra della media anche di 8-10°C.

Si tratterà di una fase climatica davvero anomala: pensate, in questo periodo dell’anno (metà di Giugno) le temperature massime medie oscillano in genere sui 25/26°C nelle principali città italiane; se questa tendenza dovesse venir confermata, ci aspettiamo punte massime addirittura fin verso i 35/37°C (e localmente anche superiori) specie nella seconda parte di settimana da Giovedì 16 e per tutto il successivo weekend . Favorite per questo gran caldo saranno le pianure del Nord e nella fattispecie città come Torino, Milano e Bologna, nonché i settori tirrenici di Toscana e Lazio.
Queste condizioni meteo potrebbero accompagnarci almeno fino al 20 di Giugno, in una sorta di blocco anticiclonico con l’alta pressione ben piantata sull’Europa centro-meridionale.

Una possibile svolta potrebbe avvenire nell’ultima decade del mese. L’anticiclone africano rischierà infatti di subire degli attacchi perturbati dal Nord Europa: se ciò dovesse essere confermato potrebbero esserci più occasioni per improvvisi break temporaleschi in grado di riportare le temperature in media col periodo. Al momento, maggiormente esposte parrebbero le aree alpine e le adiacenti pianure e poi parte delle regioni del Centro: visti i contrasti termici e la tanta energia potenziale in gioco, non sono da escludere, come ultimamente spesso accade, temporali particolarmente violenti, con elevato rischio di grandinate.

Come ricordiamo sempre, le tendenze sul lungo periodo servono solamente a fornire un’idea generale sul tempo atteso e non vanno dunque intese come le classiche previsioni meteo, utili per pianificare eventi della propria vita quotidiana.

Nuova ondata di caldo con l'avanzata dell'anticiclone africanoNuova ondata di caldo con l’avanzata dell’anticiclone africano

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *