Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mertens, segnali alla Roma: è un affare alla Matic

ROMA- La Roma tratta con Dries Mertens. Non significa che lo prenderà ma è l’indizio di una rifl essione strategica: Mourinho sarebbe felice di avere un giocatore esperto, anche avanti con gli anni, per ogni ruolo. In porta c’è Rui Patricio, in difesa Smalling, a centrocampo arriverà Matic, in attacco l’uomo giusto può essere Mertens che non ha raggiunto l’accordo per rinnovare il contratto con il Napoli. Non bisogna dimenticare, peraltro, che lo scorso anno la Roma cominciò la stagione con tre punte centrali, perché così voleva Mourinho. Oggi in organico ne rimangono due, la certezza Abraham e l’incognita Shomurodov, con il giovane Felix in uscita: può andare alla Salernitana dove si è appena insediato come direttore sportivo il suo scopritore, Morgan De Sanctis.

Contatto Mertens-Roma

Mertens, classe ’87, ha la qualità e l’esperienza per completare la squadra d’assalto. Ed è stato il suo staff a lanciare messaggi di gradimento a Trigoria, ricevendo una buona accoglienza. Ora però bisogna intendersi sulle cifre: al Napoli, Mertens ha chiesto un anno di contratto a 2,4 milioni più bonus più 1,6 milioni di premio alla firma, più 800.000 euro da girare agli agenti. A curare gli interessi del calciatore è lo studio legale belga Stirr Associates, con sede a Keerbergen. Il Napoli a questi livelli non intende avvicinarsi, la Roma nemmeno. Ma i Friedkin, con il sostegno di Mourinho, proporrebbero un contratto diverso, sul modello di Matic, quindi con la formula 1+1 vincolata al numero di presenze, intorno ai 2 milioni più bonus, con commissioni contenute entro il 10 per cento dell’accordo come da policy aziendale. Sta ora a Mertens decidere se abbassare le pretese e magari andare incontro al “suo” Napoli o se invece aspettare un’off erta più appetibile, anche dal Valencia, dove Rino Gattuso lo prenderebbe molto volentieri.

Il Napoli rifiuta le offerte di Mertens

Calciomercato Napoli

Il Napoli rifiuta le offerte di Mertens

Mertens, un jolly per la Roma

Di sicuro Mertens, avvistato più volte a Roma in vacanza, si sente ancora un calciatore importante. E sceglierà la destinazione pure in base alle prospettive tecniche: con Mourinho non partirebbe titolare ma avrebbe la possibilità di occupare tutti i ruoli dell’attacco, specialmente in caso di virata sul 4-2-3-1. Sarebbe un rinforzo prezioso per la Roma, a certe condizioni economiche.

Il mercato della Roma

Lo è anche Matic, che arriverà in Italia nei prossimi giorni per le visite mediche e la fi rma, e per certi versi il giovane Svilar, il nuovo secondo portiere. Tutti svincolati che possono arricchire il potenziale della squadra. Nel frattempo la Roma si prepara a chiudere per il terzino destro Celik: la trattativa con il Lilla va avanti ormai da qualche settimana e può chiudersi a 8 milioni più bonus. Al giocatore è già stato promesso un lauto contratto quinquennale. La stessa proposta che il norvegese Solbakken ha accettato due mesi fa. Ma la tensione con il Bodø/Glimt, eredità della famosa rissa di spogliatoio, rende complicate le negoziazioni: avendo il contratto in scadenza il 31 dicembre, Solbakken potrebbe addirittura sbarcare in Serie A a parametro zero a gennaio. E sarebbe così un altro svincolato assoldato dai Friedkin. Nel ruolo piace anche il turco Akgun, segnalato da Vincenzo Montella. ma la perplessità è regolamentare: dopo Celik, il secondo turco bloccherebbe l’eventuale acquisto di altri extracomunitari. Sullo sfondo restano il portoghese Guedes, che è carissimo, e il serbo Kostic, accostato alla Juventus, per non parlare di Berardi che è eventualmente legato al futuro di Zaniolo. Ma il vero botto del mercato coinvolgerà il centrocampista che dovrà sostituire Mkhitaryan: su questo fronte occorre attendere per capire chi sia il vero obiettivo. Oltre a Frattesi, per il quale la Roma sta alla fi nestra attendendo le scelte del Sassuolo.

La nuova Roma di Mourinho per la prossima stagione

Guarda la gallery

La nuova Roma di Mourinho per la prossima stagione

Fonte: corrieredellosport.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *