Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mercedes GLC: l’evoluzione di stile è 100% ibrido

La seconda generazione di Mercedes GLC fa un salto quantico verso il futuro. Infatti, sono numerosissime le novità che troviamo con il nuovo modello del SUV medio della Stella.

A partire dal design, che si aggiorna al family feeling della gamma Mercedes, passando per la meccanica, fino alla tecnologia di intrattenimento e sicurezza.

Leggi Anche: Mercedes EQS, tutto quello che sappiamo prima del lancio.

Nuovo design

La GLC è prima di tutto una Mercedes che fa dell’eleganza e carattere un deciso tratto distintivo. Un SUV polivalente, capace sia di avere l’abito giusto per ogni occasione sia di poter fare vero off-road.

Il suo stile è un perfetto mix tra linee tese e forme piene, che raccordano ottimamente l’anteriore dell’auto con il posteriore. Il disegno dei nuovi fari porta equilibrio, con i proiettori a Led frontali più accigliati rispetto a quelli posteriori a sviluppo orizzontale, che hanno una firma luminosa tridimensionale.

Con l’allestimento AMG Line si possono avere, per la prima volta su GLC, i passaruota in tinta carrozzeria e le minigonne dal disegno specifico AMG. Differenti stili e tinte anche per i cerchi in lega, disponibili con misure da 18 a 20 pollici.

Maggiore spazio per adulti e bagagli

Il design pulito di nuova GLC nasconde una crescita di volumi che regala più spazio sia per gli occupanti sia per i bagagli nel vano di carico. Infatti è cresciuta in lunghezza di ben 6 centimetri rispetto alla precedente generazione. Rimane invariata la larghezza e ridotta l’altezza di 4 millimetri.

Quindi le sue misure di nuova Mercedes GLC 2022 sono di 4,72 metri di lunghezza, 2,08 metri di larghezza e 1,64 metri in altezza.

Anche il passo è cresciuto e ora tocca i 2,88 metri permettendo ampio agio a cinque adulti in abitacolo. Il portellone posteriore, dalla forma regolare e apertura elettrica anche keyless, cresce a sua volta di 50 litri per una capienza standard di 600 litri. Abbattendo il divano posteriore, frazionabile in 40:20:40, la capacità sale a 1.640 litri.

Migliorie anche per quanto riguarda l’aerodinamica della vettura con un CX che passa da 0,31 a 0,29. Un importante aspetto tecnico che porta la nuova GLC a essere sia più efficiente sia più insonorizzata rispetto al modello precedente. In più viene aggiunta una speciale pellicola all’interno del parabrezza per migliorare ulteriormente sia l’isolamento termico sia quello acustico.

Come cambia dentro

La metamorfosi di GLC si completa con l’aggiornamento degli interni che riprendono direttamente l’impostazione di quelli della nuova Mercedes Classe C. La plancia è leggermente rivolta verso al conducente, con due grandi schermi digitali separati.

Quello dedicato alla strumentazione misura 12,3 pollici mentre quello dell’infotainment 11,9 pollici e integra il sistema MBUX di ultima generazione.

Lo schermo a sbalzo al centro della plancia è in posizione verticale e sopra di esso ci sono tre bocchette dell’areazione in stile aeronautico. La qualità dei materiali è di altissima fattura, da vera auto premium, con sellerie in pelle con cuciture a contrasto di colore a vista, tessuto, fibra di carbonio, legni pregiati e alluminio.

Inoltre sono davvero tantissime le possibilità di personalizzazione abitacolo disponibili per soddisfare ogni esigenza dei clienti.

Visto che i dettagli fanno la differenza, anche i poggiatesta anteriori sono stati ridisegnati per essere più confortevoli e permettere a chi siede dietro di avere maggiore visibilità. In più anche il tetto panoramico apribile è stato modificato per fare entrare più luce in abitacolo.

Leggi Anche: Mercedes Classe A e Classe B sacrificate in nome dei SUV?

Motori mild-hybrid sia benzina sia Diesel

Come detto precedentemente la nuova Mercedes GLC viene offerta solo con motorizzazioni elettrificate. L’entry level è rappresentato dalla GLC 200 4MATIC da 204 CV, con motore 2.0 litri quattro cilindri benzina mild hybrid che prevede il sistema a 48V e alternatore integrato ISG.

Si tratta di un ibrido leggero che permette di aiutare l’unità termica nei momenti più dispendiosi di consumi di carburante, come le partenze da fermo. Inoltre, aiuta l’auto a mantenere la velocità, veleggiando, quando non si preme sul pedale dell’acceleratore.

Così facendo si recupera energia sia in fase di decelerazione sia di frenata. La stessa tecnologia è presente sulla versione più potente da 258 CV, la GLC 300 4MATIC, ma anche sull’entry level lato motorizzazione Diesel, la GLC 220d 4MATIC da 197 CV.

Cambia anche sotto pelle

A livello tecnico una grande novità è l’asse posteriore sterzante. Un cambiamento “che non si vede ma si sente” al volante di nuova GLC. Infatti lo schema sospensivo prevede quattro bracci all’anteriore e multilink al posteriore, con ammortizzatori a controllo elettronico che sono stati studiati per dare maggior comfort e migliorare l’handling di guida.

L’asse posteriore sterzante è un optional abbinabile allo sterzo a rapporto variabile. La stabilità e agilità di GLC migliorano molto, con un angolo di sterzata sull’asse posteriore che arriva fino a 4,5 gradi.

Sempre a richiesta è disponibile il pacchetto off-road che aumenta l’altezza da terra della GLC di 2 cm e aggiunge protezioni sottoscocca.

Aumenta la sicurezza con gli ADAS di livello 2

Ritarati gli ADAS di nuova GLC per avere ancora più sicurezza su strada. Viene aumentata la soglia di intervento del sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza, che ora reagisce ai veicoli fermi sulla carreggiata fino a 100 km/h, rispetto ai precedenti 60 orari.

Con l’aggiornamento ADAS la GLC riconosce non solo la segnaletica stradale “standard” ma anche quella provvisoria delle aree di cantiere lungo il percorso. In più il sistema di mantenimento attivo in corsia è diventato ancora più preciso e mantiene perfettamente nel mezzo della carreggiata il veicolo.

Di serie e optional

L’allestimento base propone di serie i due grandi schermi con integrazione Apple CarPlay e Android Auto, piastra di induzione per ricarica smartphone wireless e sedili anteriori riscaldabili.

Di serie per tutti gli allestimenti anche i fari full LED. Solo opzionali i fari Digital Light che vengono equipaggiati anche da Classe C e Classe S e sono capaci di aumentare la visibilità e sicurezza su strada.

Listino prezzi

I prezzi di nuova Mercedes GLC partono da un listino di 61.345 euro in allestimento Advanced e arrivano a 73.999 euro in allestimento AMG Premium Plus 4MATIC per la GLC 200 4MATIC.

La GLC 300 4MATIC parte da un costo di 73.338 euro in allestimento AMG Advanced 4MATIC e tocca gli 81.124 euro per la AMG Premium Plus 4MATIC.

Lato Diesel il listino prezzi parte da 62.809 euro per la 220d Advanced 4MATIC e arriva a 75.463 euro per la 220d AMG Premium Plus 4MATIC.

I prezzi delle interessanti versioni ibride plug-in, con oltre 100 km di autonomia in solo elettrico, verranno comunicati entro fino 2022.

***

CONTINUA A LEGGERE SU FLEETMAGAZINE.COM

Per rimanere sempre aggiornato seguici sul canale Telegram ufficiale e Google News.
Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti le ultime novità di Fleet Magazine.

In questo articolo

Fonte: fleetmagazine.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *