Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mercedes GLC: dimensioni, interni, motori, uscita – Quattroruote.it

Motori solo a quattro cilindri: ecco i dati delle mild... I clienti potranno scegliere esclusivamente motori a quattro cilindri da due litri, in versione mild hybrid a 48 volt e ibrida plug-in: tutte le unità sono abbinate di serie al cambio automatico 9G-Tronic e alla trazione integrale 4Matic. Per quanto riguarda le motorizzazioni mild, i cui sistemi offrono 23 CV e 200 Nm di boost elettrico in alcune specifiche condizioni di guida, sono previste le varianti benzina GLC 200 4Matic da 204 CV (con consumi dichiarati di 7,3-8,2 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 167-186 g/km) e GLC 300 4Matic da 258 CV (7,3-8,2 l/100 km e 167-186 g/km) e il diesel 220d 4Matic da 197 CV (5,2-5,9 l/100 km e 135-155 g/km).

…e quelli delle plug-in (che sono tre). Sul fronte delle plug-in troviamo invece i benzina 300e 4Matic da 313 CV e 550 Nm (14-19 g/km e 104-120 km in elettrico) e 400e 4Matic da 381 CV e 650 Nm (14-19 g/km, 104-120 km in elettrico e 0-100 km/h in 5,6 s, valore che la rende la più rapida in gamma), oltre alla diesel 300de 4Matic da 335 CV e 750 Nm (13-17 g/km e 102-117 km di autonomia in elettrico). La loro batteria, che ora offre una capacità di ben 31,2 kWh, può essere ricaricata in circa 30 minuti con il sistema opzionale da 60 kW, e grazie alla maggiore autonomia che consente in modalità elettrica (sftuttabile fino ai 140 km/h), permette di estendere l’uso a zero emissioni anche nella guida in off-road, sfruttando 440 Nm di coppia sempre disponibili.

Tante opzioni a livello di assetto. Al posto dell’assetto di serie, è possibile ottenere, a richiesta, le sospensioni pneumatiche Airmatic e l’asse posteriore sterzante (fino 4,5 gradi). Per le plug-in è invece già previsto di serie il sistema autolivellante posteriore. I clienti interessati a usare la GLC in fuoristrada possono inoltre optare per un pacchetto specialistico che offre l’assetto rialzato di 20 mm e le protezioni per il sottoscocca, mentre scegliendo i pacchetti AMG Line si ottiene l’assetto ribassato.

Fonte: quattroruote.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *