Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mercedes: è di Sassi la combustione del motore 2021

Le indicazioni che filtrano da Brixworth dove ha sede la Mercedes AMG High Performance Powertrain è che la power unit 2021 della Stella 2021 gira al banco prova con una potenza di oltre 25 cavalli in più rispetto all’unità che l’anno scorso aveva ripreso il predominio in fatto di motori nel Circus.

Un salto di qualità importante rispetto al propulsore del 2020 che è stato rilevato a 1.022 cavalli con le prove fonometriche a bordo circuito e che rappresentava indiscutibilmente lo stato dell’arte per la F1, dopo che la power unit Ferrari è stata pesantemente “castrata” dai chiarimenti regolamentari della FIA di fine 2019.

Gli interventi sul 6 cilindri turbo ibrido Mercedes F1 M12 EQ Performance riguardano l’evoluzione dell’ibrido e, soprattutto, lo sviluppo in camera di combustione del motore termico combinato con l’evoluzione dei materiali visto che si utilizzano nuove leghe studiate dai metallurgisti tedeschi di Stoccarda.

Il reparto motori diretto da Hywel Thomas in questo campo si affida a Lorenzo Sassi, l’ex ferrarista che ha lasciato Maranello a fine 2017 e che è in forza alla Mercedes dall’aprile 2018.

Di fatto l’ingegnere toscano è il chief designer che si occupa di combustione e termodinamica del motore: nei test di Abu Dhabi sulla W11 è stato sperimentato un diverso impianto di raffreddamento che è stato studiato appositamente per non intaccare l’affidabilità della nuova power unit più potente e migliorare, invece, l’efficienza aerodinamica.

C’era chi andava dicendo che Sassi fosse finito in un ruolo di secondo piano nello staff di Thomas, il dt che ha riorganizzato il gruppo di lavoro dopo l’uscita di Any Cowell.

Lorenzo, invece, già molto apprezzato da James Allison quando era al Cavallino, è più coinvolto che mai e, anzi, avrebbe deciso di spostare la famiglia in Gran Bretagna, arrivando a un passo che non aveva valutato negli anni precedenti ma che è diventato di attualità con la Brexit. Quelle idee che erano state contestate alla Ferrari nella gestione di Sergio Marchionne, in Mercedes stanno funzionando…

Dopo l’uscita di Aldo Costa da Direttore dell’Ingegneria e responsabile della Progettazione e Sviluppo a fine 2019, la “colonia” italiana ha trovato in Giacomo Tortora, un altro ex di Maranello, che ha fatto carriera in Mercedes: dal 1 luglio scorso è deputy chief designer sotto John Owen ed è uno degli ingegneri che ha curato lo sviluppo della W11 secondo le regole 2021. Chi vuole intendere, intenda…

Fonte: it.motorsport.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *