Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Medvedev in rimonta su Hurkacz: “Stasera mi guardo Berrettini con Zverev”

Il numero 2 al mondo supera il polacco 6-7 6-3 6-4 e si piazza in testa al gruppo Rosso. Martedì attende il vincente tra il n. 1 italiano e il tedesco, in campo alle 21

Dal nostro inviato Federica Cocchi

Hurkacz ci aveva creduto. Battere il campione in carica Medvedev nella partita d’esordio, perché no? In fin dei conti il polacco arrivava a Torino carico di fiducia: “Me la gioco, voglio godermi ogni momento del torneo e cercare di giocare senza troppa pressione”. Dal primo giorno di scuola alle Nitto Atp Finals di Torino, nella sessione diurna del Gruppo Rosso, Hubi è tornato con la sufficienza piena, ma il primo della classe ha confermato la sua superiorità vincendo 6-7 6-3 6-4 e volando provvisoriamente in testa alla classifica dove attende il vincente del match di stasera tra Sascha Zverev e Matteo Berrettini.

La partita

—  

Primo set bello, lottato, con punti spettacolari e Medvedev che non è riuscito subito a tararsi sul veloce velocissimo del Pala Alpitour. Hurkacz se l’è cava al tie break conquistando comunque un set prezioso qualora si dovesse ricorrere alla differenza set per la qualificazione. Il russo che a New York ha rotto gli indugi Slam impedendo a Djokovic di fare il Grande Slam, si è rimesso subito in carreggiata nel secondo parziale. Break in apertura per il 2-0 e mantenuto fino alla fine. “Match molto difficile fare break qui, perché è molto veloce, devi cercare di impostare il tuo gioco. Poi pian piano sono cresciuto e mi sono sentito sempre meglio”.

Difendere il titolo

—  

Ora i precedenti tra i due dicono 2-1 per “L’orso”, come ama essere soprannominato il numero 2 del mondo che soltanto due volte, dal 2020 a oggi, solo due volte ha perso al terzo set dopo aver ceduto il primo: in Atp Cup 2020 con Djokovic e al Masters 1000 di Madrid di quest’anno, quando è stato fermato da Cristian Garin. Ma la motivazione è grande per Medvedev, che quest’anno non è riuscito a difendere il titolo di parigi Bercy ma punta a diventare il primo giocatore a trionfare due volte di fila alle Nitto ATP Finals da quando ci riuscì il serbo tra il 2012 e il 2015: “Nel 2020 – ha detto il n. 2 a Torino – c’è stata la pandemia, non abbiamo giocato per diversi mesi e ho avuto qualche problema fisico. Perciò rientrare non è stato semplice, ma quegli ultimi due tornei sono stati importanti. Mi hanno ridato fiducia sufficiente per tutta questa stagione. Essere nella posizione in cui devo difendere è sempre buono, però la strada è ancora lunga. Stasera mi guarderò la partita tra Zverev e Berrettini per vedere chi sarà il mio prossimo avversario”.

Il doppio

—  

È arrivata la vittoria anche da parte della coppia Mektic-Pavic, oro olimpico di Tokyo. I croati hanno battuto in 2 Krawietz-Tecau, imponendosi con un doppio 6-4. In campo la coppia Granollers-Zeballos affronterà Dodig-Polasek.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *