Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Maxi operazione “Platinum-DIA” contro la ‘Ndrangheta reggina: numerosi arresti in Italia, Germania, Romania e Spagna


Maxi operazione internazionale della DIA: duro colpo alla ‘Ndrangheta, impegnati oltre 800 donne e uomini delle forze dell’ordine

È in corso in Germania, Romania, Spagna e su tutto il territorio nazionale, un’operazione di polizia giudiziaria denominata “PLATINUM-DIA” contro la ‘ndrangheta, coordinata dalla Procura distrettuale di Torino, che vede impegnati oltre 200 donne e uomini della Direzione Investigativa Antimafia e un centinaio di unità della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza con il supporto di unità cinofile, elicotteri e militari del Reggimento Genio Guastatori di Caserta, nonché 500 agenti della Polizia Criminale del Baden-Wuttemberg, della Polizia Economico Finanziaria di Ulm e della SEK(G), dalla polizia rumena e spagnola.
Maggiori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 11.00 odierne, presso la sala “CONSIGLIO GIUDIZIARIO” del Palazzo di Giustizia Bruno Caccia di Torino a cui interverranno il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, dott. Federico Cafiero De Raho, membro nazionale italiano ad EUROJUST, dott. Filippo Spiezia, il Procuratore Capo di Costanza dott. Johannes George Roth, il Procuratore Capo di Torino, dott.ssa Anna Maria Loreto, il Capo ESOCC European Serious organised crime center di Europol, dott. Jari Liukku, il Direttore della Direzione Investigativa Antimafia, Dott. Maurizio Vallone e il Vice Direttore della Direzione Investigativa Antimafia Generale di Brigata G.di F. Nicola Altiero.

Operazione “Platinum-DIA” contro la ‘Ndrangheta: arresti e perquisizioni in tutta Italia e all’estero

Nell’ambito dell’operazione “Platinum- DIA”, il personale della Direzione Investigativa Antimafia, unitamente alla Polizia Criminale di Friedrichafen (D) e alla “Polizia Economico Finanziaria” di Ulm (D), con il supporto della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, all’esito di una indagine antimafia internazionale eseguita di concerto con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia e resa operativa grazie alla Rete Antimafia – @ON in collaborazione con Europol ed Eurojust, per il contrasto delle organizzazioni criminali di stampo mafioso, sta eseguendo numerose misure di custodia cautelare e perquisizioni, emesse dal Tribunale di Torino su richiesta della DDA piemontese e coordinata dalla DNA, in Italia ed in Germania, nei confronti di soggetti ritenuti affiliati alla ‘ndrangheta, attivi nel “locale” di Volpiano (TO), considerati terminale economico della famiglia Agresta di Platì (RC), nonché nei confronti di esponenti della famiglia Giorgi, detti “Boviciani”, di San Luca (RC), ritenuti responsabili di narcotraffico internazionale ed attivi in Piemonte, Calabria, Sardegna e, in Germania, nel Land del Baden Wùrttemberg, nelle località turistiche del Lago di Costanza.

Operazione “Platinum-DIA” contro la ‘Ndrangheta: sequestrati numerosi beni per milioni di euro

Nell’ambito dell’esecuzione delle misure cautelari, la Direzione Investigativa Antimafia sta operando, su disposizione del Tribunale di Torino, numerosi sequestri preventivi di beni costituiti da compendi aziendali, società cooperative ed edilizie, immobili, autoveicoli, conti correnti bancari e postali, corrispondenti ad un valore per equivalente di molti milioni di Euro. In particolare, sono oggetto della misura ablativa 5 compagini societarie che operano nel settore della ristorazione; nello specifico la torrefazione “Caffè Millechicchi” e il bar “VIP’S” di Torino, rivendita tabacchi sita in Volpiano (TO), nel settore immobiliare “G.P. Immobiliare” e nel settore dell’edilizia la società “General Costruzione”, imprese con sede nel capoluogo piemontese.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *