Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Martin contro Bastianini, la sfida continua: “In Ducati sono intelligenti”

Inizia la sfida finale tra Jorge Martin ed Enea Bastianini per accaparrarsi la sella del team Ducati Factory nella prossima stagione.

Enea Bastianini (Ansa)
Enea Bastianini – Motori.News

Silverstone e Zeltweg saranno due tappe decisive per Ducati, alle prese con una decisione non facile. L’impressione è che Enea Bastianini meriti quel posto nel team factory al fianco di Pecco Bagnaia, forte di tre vittorie e due podi dallo scorso anno ad oggi. A fronte di Jorge Martin che ha collezionato cinque podi e un trionfo, ma a suo favore sembrano giocare alcuni fattori legati agli sponsor.

A Borgo Panigale tengono le bocche cucite, almeno fino a fine mese, quando verrà ufficializzata la decisione. Non sembra un caso che nella prima giornata di prove libere a Silverstone sia Jorge Martin che Enea Bastianini hanno ricevuto da Ducati delle nuove alette sul codone della loro Ducati Desmosedici GP per provare ad ottimizzare i flussi aerodinamici. Una “new entry” che però non sembra aver colpito particolarmente il pilota Pramac.

Bastianini e Martin alla decisione finale

Jorge Martin (LaPresse)
Jorge Martin – Motori.News

Quando nel debriefing gli è stato chiesto cosa ne pensasse della nuova trovata di Gigi Dall’Igna e dei suoi uomini la risposta ha un sapore ironico: “Sembra un drago… Ancora non so cosa mi danno“, ha commentato Jorge Martin. “In verità nel ‘time attack’ non mi sono sentito a mio agio… Penso che tornerò alla carenatura standard“. A disposizione dei piloti ufficiali anche la nuova carena aerodinamica che potrebbe suscitare reazioni differenti. “Spero che non facciano troppi test e si concentrino su ciò su cui devono concentrarsi“.

Infatti per il pilota spagnolo la priorità è vestire la livrea rossa factory dal prossimo anno. La sfida inizia ad accendersi, entrambi puntano a quell’angolo di box, pur sapendo che avranno identico trattamento. “È una decisione che la Ducati prenderà dopo l’Austria. Spero di essere dove meritiamo. Sicuramente non vestirmi di rosso il prossimo anno mi deluderebbe, nel senso che è un passo che penso mi tocchi… In Ducati sono abbastanza intelligenti da capire chi è il migliore per andare in quella posizione“.

Jorge Martin ed Enea Bastianini proseguiranno la sfida diretta fino al Red Bull Ring. Ducati ha voluto tenerli sul filo del rasoio il più a lungo possibile prima di distendere gli animi. Ma in questo momento il vento spira a favore del pilota madrileno.

Fonte: motori.news

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *