Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Mancini perde Immobile e Insigne: “I ragazzi devono stare tranquilli”

Il c.t. azzurro alla vigilia della partita con la Lituania: “Dispiace aver perso 4 punti”. Due big però sono fuori causa

Dal nostro inviato Andrea Elefante

“La formazione? Oggi non la so neanch’io…”. Non è un modo di svicolare, almeno questo: Roberto Mancini aspettava davvero l’allenamento di oggi pomeriggio per testare condizioni fisiche e soprattutto energie e poi decidere, forse neanche stasera, con chi affrontare domani la Lituania. Stavolta si prenderà davvero tutto il tempo possibile per fare le ultime scelte, con un criterio ispiratore che sarà dirimente più di tutti gli altri: “Se potessi non considerare che ci sono sei giocatori che hanno giocato sia contro la Bulgaria che contro la Svizzera, lo farei: ma anche se i giocatori dicono sempre di essere pronti, poi bisogna vedere se effettivamente non sono stanchi. E qualcuno alla fine della partita contro la Svizzera era un po’ stanco”. Ad esempio Jorginho, e il suo sostituto “naturale” Sensi “ora sta bene: aveva avuto un problema e l’abbiamo tenuto un po’ riposo, ma ora si è ripreso. Ha chance di giocare, come Bernardeschi, perché sono giocatori freschi”. Ad esempio Barella “che ha giocato due partite ed è anche diffidato: Pessina al suo posto è una possibilità, e quando ha giocato ha sempre fatto benissimo”.

Insigne

—  

Il resto è ricerca di tranquillità. La calma di chi è forte, e Lorenzo Insigne accanto a lui sorride, come fa chi è abituato – e lui lo è – a rendersi impermeabile a critiche e fattori esterni: “Siamo sereni. Abbiamo creato tanto, solo che non siamo stati precisi. Dobbiamo stare tranquilli, perché se giochiamo tranquilli facciamo un grande calcio, è la nostra forza. Non bisogna buttarci giù, è inutile fare troppo casino: faremo una grande prestazione e faremo sicuramente gol. In Italia c’è poca riconoscenza? L’importante è non farsi condizionare da nessuno: stare sereni, senza pensare a quello che dicono all’esterno, come durante l’Europeo”. In serata, però l’attaccante del Napoli ha salutato il gruppo per rientrare a casa. Motivi personali alla base di questa improvvisa defezione.

Mancini aveva speso parole precise per Immobile: “Parliamo sempre di lui, mi sembra di tornare ai tempi di Balotelli… Non mi preoccupo io, non si deve preoccupare Ciro e nessuno: i ragazzi devono ricordarsi chi sono e stare psicologicamente benissimo: hanno vinto l’Europeo, devono giocare tranquilli. Anche perché sono giocatori di esperienza, hanno le spalle abbastanza grandi per sopportare le critiche. In Italia siamo abituati trovare un colpevole per tutto, è la nostra indole. Noi dobbiamo isolarci e cercare solo di fare le cose meglio, con più precisione. Non sono dieci partite che facciamo 0-0: ci è mancato il gol solo una volta. Quanto a Immobile, non vedo un grande problema: magari al Mondiale segnerà otto gol, vincerà la classifica cannonieri e vinceremo il Mondiale”. Anche nel caso dell’attaccante della Lazio, però, il c.t. deve fare i conti con la indisponibilità per la gara con la Lituania: l’affaticamente muscolare ha consigliato allo staff sanitario azzurro di non rischiare il centravanti.

E a proposito di gol, Mancini riconosce che domani sera “potrebbe essere importante anche segnare tanto per la differenza reti. Ma intanto dobbiamo anzitutto vincere: se ne vinciano tre, è qualificazione matematica. La Lituania è una squadra molto fisica: verrà qui, si metterà dietro, cercherà di non prendere gol: sta a noi cercare di sbloccare la partita presto”.

Out Immobile e Zaniolo

—  

All’allenamento di oggi non ha preso parte, oltre a Immobile, anche Zaniolo, che ha subìto una contusione con versamento alla coscia sinistra nel corso della gara con la Svizzera ma non preoccupa in vista di Roma-Sassuolo. In mattinata potrebbero lasciare il ritiro azzurro anche Chiesa e Bastoni.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *