Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Maltempo, Nord flagellato da pioggia e grandine. Un disperso nel Varesotto

Roma, 29 agosto 2020 – Il maltempo flagella il Nord Italia con forti temporali, grandinate, frane e persino trombe d’aria. Nel mirino soprattutto Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia. E si segnala anche un disperso nel Varesotto, un uomo travolto dalla piena di un torrente. 

Previsioni meteo domenica, allerta rossa in Lombardia

Un disperso nel Varesotto

Un uomo di 38 anni risulta disperso nel Varesotto, vicino al lago Delion nel Comune di Maccagno con Pino e Veddasca. L’uomo è stato travolto e risucchiato dal torrente ingrossato dalle piogge sotto gli occhi di un amico, con il quale era andato a cercare funghi. E’ stato proprio il compagno di escursione a dare l’allarme. Le ricerche sono andate avanti fino a che le condizioni meteo lo hanno permesse. Poi, complice la pioggia battente, si sono dovute interrompere.

Grandine nel Cremonese

Cremona e Cremonese colpite da una grandinata violenta nel primo pomeriggio, fra le 13,30 e le 14, zona Casalasco, provocando allagamenti e danni. I chicchi, descritti grandi come uova,  hanno colpito la zona tra Quattrocase, Fossacaprara e Roncadello. A Casalbellotto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per la messa in sicurezza di diversi alberi pericolanti. Pioggia, vento e ancora grandine hanno colito anche fra Crema e il Cremasco. 




Tromba d’aria in provincia di Verona

Verona e provincia colpite da un nubifragio ieri e da una forte grandinata e una tromba d’aria oggi. Il tornado si è abbattuto su Montecchia Crosara, provocando danni al palazzetto dello sport. Si registrano conseguenze pesanti anche ad alcune abitazioni e capannoni industriali. Problemi a Illasi e Colognola ai Colli, comuni del circondiario. Forte grandinata a Peschiera del Garda e Valeggio sul Mincio. Una tromba d’aria ha interessato anche Palù, Buttapietra e Trevenzuolo, nella frazione di Roncolevà. Acqua alta a Verona. Danni ingenti in buona parte della provincia di Vicenza, colpita questo pomeriggio da un violento nubifragio. In particolare colpite la zona di Arzignano, oltre alle vallate del Chiampo e dell’Agno, da grandinate e forti raffiche di vento. Stessi disagi anche in una vasta area dell’Alto Vicentino, nel Bassanese e nell’Altopiano di Asiago. Il maggior numero di chiamate ai vigili del fuoco arriva dal comune di Arzignano, dove una tromba d’aria ha divelto i tetti di alcuni capannoni e scoperchiato i teloni di copertura dei campi da tennis.




Oltre 1.000 interventi dei VF nel Bolzanese

A causa della previsione di piogge intense e di forti venti la Protezione civile ha dichiarato una situazione di allerta Alfa per il territorio della provincia di Bolzano per tutto il fine settimana. Si prevede un livello di preallarme per i maggiori corsi d’acqua. “Nel corso della nottata sono previste ulteriori forti precipitazioni e ciò potrà provocare problemi in diverse parti del territorio provinciale. I maggiori corsi d’acqua dell’Alto Adige raggiungeranno probabilmente il livello di preallarme”, afferma l’assessore competente per la Protezione civile, Arnold Schuler. I Vigili del Fuoco volontari oggi hanno effettuato circa 1.000 interventi legati al maltempo in tutto il territorio provinciale. Il maggior numero di chiamate ha riguardato l’allagamento di edifici, sottopassi e strade, ma anche piccoli smottamenti e cadute di massi.

Bufera di neve sullo Stelvio

Sul Trentino Alto Adige è arrivato il maltempo. Ai 3.100 metri del Livrio sul ghiacciaio dello Stelvio è in corso una bufera di neve e violente raffiche di vento. L’improvviso peggioramento del meteo, con forte vento e pioggia battente, ha spinto l’Anas a chiudere provvisoriamente la strada statale 38 dello Stelvio, nel territorio comunale di Bormio (Sondrio), nel tratto dal km 104,500 al km 121,100, in entrambe le direzioni. Lo ha comunicato l’Azienda nazionale strade. Già da ieri sera la regione registrava allagamenti e tombini esplosi a Bolzano, allagamenti di abitazioni e scantinati anche a Trento, Rovereto, Pergine Valsugana e Riva del Garda. Tra venerdì e sabato vento forte e grandine hanno causato notevoli danni nei frutteti e nei vigneti della Destra Adige. Colpite le aree da Ravina ad Aldeno, Cimone e Garniga, si stimano 300 ettari danneggiati.




Bufera di neve sul Passo Stelvio (webcam passo Stelvio)

Bomba d’acqua a Novara

Questa mattina nella zona del lago d’Orta, nel nord della provincia di Novara, si è abbbatuta una bomba d’acqua creando qualche situazione critica. La chiesa della frazione di Alpiolo, a San Maurizio d’Opaglio, sulla sponda qccidentale del lago, è allagata mentre si stava celebrando un funerale. I Vigili del Fuoco hanno messo in salvo i circa 40 partecipanti. Forte nubifragio nella zona di Novi Ligure in provincia di Alessandria. A Fraconalto in tre ore sono caduti 224 millimetri di pioggia. A Gavi il torrente Lemme è esondato nella zona del campo sportivo.

Problemi nell’Alessandrino

Nell’Alessandrino a più riprese si sono verificate esondazioni di torrenti e frane, con precipitazioni fino a 224 millimetri di pioggia. Forti piogge hanno causato disagi anche ad Asti e a Casale Monferrato mentre a Genova Voltri un diciassettenne è rimasto ferito dall’ondina che si è staccata dal tetto di un supermercato a causa della tromba d’aria che ha investito la città.

Liguria, tromba d’aria a Voltri

In località Isoverde a Campomorone argini rotti anche per il torrente Verde. A Moneglia il vento ha scoperchiato il tetto dell’hotel La Romantica. A Voltri si è abbattuta una tromba d’aria ieri sera. Un ragazzo di 17 anni è stato colpito alla testa da una ondulina che si è staccata da un supermercato.




Frane in Friuli Venezia Giulia

Due frane sono state registrate tra Pontebba e Studena Alta e ad Ovaro, in Carnia, a causa delle piogge in Friuli Venezia Giulia. Nella zona della Pedemontana è stata segnalata la caduta di alcuni alberi. A Venzone (Udine) il Tagliamento ha superato il livello di guardia ed è sotto monitoraggio. 

Versilia, fulmini e pioggia

Pioggia e vento con fulmini in Versilia hanno ancora una volta provocato allagamenti nelle strade, soprattutto a Viareggio (Lucca), con notevoli rallentamenti del traffico e disagi alla popolazione. Annullati alcuni eventi programmati all’aperto per la serata, visto il preannunciato allerta arancione delle condizioni meteo. Chiuso per precauzione il viale dei Tigli, la grande strada alberata che in 5 km unisce Viareggio a Torre del Lago. La chiusura è stata decisa per evitare danni a persone o cose a causa di eventuali cadute di rami o piante. Nel pomeriggio a Pietrasanta è caduta a causa del vento sul viale Apua, l’arteria che porta dal capoluogo al litorale di Marina di Pietrasanta. Alla Versiliana già nel pomeriggio avevano annullato l’incontro del festival con il senatore Matteo Renzi, leader di Italia Viva. Temporali importanti anche sui versanti di Massa, Carrara e nel bacino della Lunigiana.




Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *