Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Lugo, risate e motori: Giacobazzi racconta Taglioni, progettista Ducati nato un secolo fa


Duecento posti a sedere al Pavaglione per lo spettacolo del celebre comico, prima di una serie di iniziative volute dal Comune per omaggiare l’ingegnere lughese che lavorò alla rossa di Borgo Panigale. A seguire un talk show con i piloti degli anni ’70

Presentazioni Celebrazioni Per TaglioniLa tecnologia applicata sulle moto Ducati da strada e da gara deriva ancora oggi dai progetti sviluppati cinquant’anni fa da un ingegnere lughese: Fabio Taglioni realizzò il primo motore con sistema desmodromico per moto, che permise alla rossa di Borgo Panigale di conquistare gare e campionati non solo su strada ma anche in circuito. Il 10 settembre sarà passato un secolo dalla nascita del progettista (morto a Bologna nel 2001) e per ricordare la sua figura il Comune di Lugo ha organizzato diverse iniziative culturali e artistiche che si alterneranno fino alla fine dell’anno, accompagnate da un logo creato per l’occasione.

La Moto Nella Sala Pre ConsiliareIl primo appuntamento è per mercoledì 9 settembre dalle 21 al Pavaglione con una serata che ripercorrerà la storia e le importanti innovazioni che Taglioni portò nella realizzazione delle moto Ducati. Ci sarà la proiezione di alcuni video prodotti dalla Ducati sulla storia di Taglioni e un momento di intrattenimento: con il racconto di Giuseppe Giacobazzi, il comico di Alfonsine grande appassionato di motori, la storia di Taglioni e la vittoria della Ducati alla 200 Miglia di Imola del 1972. La serata si concluderà con un talk show in compagnia dei piloti lughesi dell’epoca Taglioni, come Mario Lega, Giovanni Proni e Sergio Baroncini. Saranno inoltre presenti il direttore del Museo Ducati Livio Lodi e il giornalista e scrittore Luigi Rivola.

Moto In RoccaL’ingresso all’iniziativa è gratuito, apertura accessi dalle 20.15 per consentire il fluire ordinato delle persone: i posti a sedere disponibili sono 200 e verranno assegnati nel rispetto delle disposizioni contro il Covid-19. All’ingresso ci sarà la registrazione dei partecipanti e sarà misurata la temperatura. Mascherina obbligatoria fino al raggiungimento del proprio posto a sedere e fuori dall’area riservata alle sedute.

Per ricordare Taglioni nei giorni scorsi sono anche arrivate a Lugo alcune moto provenienti da collezioni private. Due si trovano all’ingresso del museo “Francesco Baracca” e altrettante sono state sistemate nella Rocca. «Taglioni è un lughese conosciuto in tutto il mondo per essere il padre del sistema desmodromico – commenta il sindaco Davide Ranalli –. Per la città di Lugo è un piacere e soprattutto un dovere ricordare e valorizzare la sua figura, che grazie alla passione e al costante lavoro è riuscita a rivoluzionare il mondo dei motori».

Forse può interessarti…

  tempo libero  Bassa Romagna, Lugo, motori

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
RAVENNANTICA – TESORI RITROVATI BILLB 29 08 – 20 09 20

Fonte: ravennaedintorni.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *