Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Lucid Air: svelata la versione di serie della sportiva elettrica

La nuova superberlina elettrica può raggiungere i 1.080 Cv di potenza e superare gli 800 km di autonomia.

La Lucid Motors – giovane Costruttore di vetture elettriche fondato dall’ingegnere Peter Rawlinson, uno dei “papà” della Tesla Model S – ha svelato la versione di serie della Lucid Air, lussuosa berlina 100% elettrica ad alte prestazioni.

Sul mercato nel 2021

Frutto di uno sviluppo durato più di 4 anni e diretta concorrente della Porsche Taycan e della già nominata Tesla Model S, la Air viene prodotta e assemblata nella nuova fabbrica del costruttore americano situata in Arizona. Le consegne della Lucid Air per i primi clienti americani partiranno nella primavera del 2021.

Quattro allestimenti

La vettura verrà proposta in quattro differenti allestimenti: si parte dalla versione “base” da 80mila dollari, salendo di un gradino troviamo la variante Touring da 95mila dollari, seguita dalla versione Grand Touring (139mila dollari), mentre al top di gamma si posiziona la Dream Edition da 169mila dollari. Ricordiamo che in Usa va sottratto al prezzo di listino il contributo statale di 7.500 dollari.

Massima potenza

La Lucid Air Dream Edition può contare su due propulsori elettrici, installati rispettivamente uno sull’asse anteriore e uno sul posteriore, in grado di sviluppare una potenza complessiva di 1.080 CV. Secondo i dati diffusi dal Costruttore, questa versione brucia lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi, copre i 400 metri da ferma in 9,9 secondi, mentre la velocità massima è di 269 km/h. La batteria da 113 kWh promette invece una autonomia record compresa tra i 748 e gli 809 km.  La Lucid Air Grand Touring limita la sua potenza a 800 CV, più che sufficienti per offrire uno scatto da 0 a 100 km/h di 3 secondi e una velocità massima di 269 km/h (autonomia è 827 km). La versione Touring vanta una potenza di 620 CV, passa da 0 a 100 in 3,2 secondi, ha una velocità massima di 248 km/h e un’autonomia di 650 km, mentre ancora non si conoscono i dettagli tecnici della versione entry-level.

Interni hi-tech

La vettura si distingue per la sua aerodinamica particolarmente curata che vanta un Cx di appena 0,21. La vettura sfrutta inoltre la piattaforma LEAP (Lucid Electric Advanced Platform) di tipo “a skateboard” che integra la batteria con il telaio. Particolarmente hi tech gli interni, caratterizzati dalla presenza di due enormi display, tra cui il grande schermo touch di 34 pollici con risoluzione 5K posizionato al centro della plancia, mentre il secondo display si trova nella console centrale e permette di gestire l’infotainment, anche tramite l’assistenza virtuale Amazon Alexa. La vettura vanta un abitacolo particolarmente spazioso e una capacità di carico da record: 729 litri suddivisi tra il vano anteriore (280 litri) e quello posteriore (459 litri).

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *