Viva Italia

Informazione libera e indipendente

“Lo sport inclusivo è un’opportunità per tutti”


Atleti con sindrome di Down, tecnici e staff, provenienti da 17 Paesi, saranno impegnati da oggi in cinque giorni di competizioni. Si parla in totale di 350 persone che parteciperanno alla prima edizione degli Euro Trigames. La cerimonia di apertura si è svolta ieri mattina con una sfilata per le strade di Ferrara. Il corteo ha raggiunto lo stadio Spal Paolo Mazza. Qui gli atleti sono stati accolti dalle istituzioni, tra immagini promozionali della città e un saluto video dei campionissimi di tutti gli sport, molti dei quali reduci dal successo delle Olimpiadi, come Gianmarco Tamberi e Filippo Tortu. Agli atleti in…

Atleti con sindrome di Down, tecnici e staff, provenienti da 17 Paesi, saranno impegnati da oggi in cinque giorni di competizioni. Si parla in totale di 350 persone che parteciperanno alla prima edizione degli Euro Trigames. La cerimonia di apertura si è svolta ieri mattina con una sfilata per le strade di Ferrara. Il corteo ha raggiunto lo stadio Spal Paolo Mazza. Qui gli atleti sono stati accolti dalle istituzioni, tra immagini promozionali della città e un saluto video dei campionissimi di tutti gli sport, molti dei quali reduci dal successo delle Olimpiadi, come Gianmarco Tamberi e Filippo Tortu. Agli atleti in gara è arrivato anche l’in bocca al lupo del capitano biancazzurro Francesco Vicari e di altri big dei diversi sport come il cestista Marco Belinelli e il tecnico della Nazionale di Basket Romeo Sacchetti. Particolare festa per la città è stata riservata agli Azzurri, che contano 72 atleti (106 presenze con tecnici e staff federale), capitanati dai portabandiera Gabriele Vietti (tennis) e Chiara Zeni (atletica leggera). La manifestazione sportiva internazionale partirà domattina in cinque diverse location cittadine: la palestra “Carducci”, il campo scuola “Giampaolo Lenzi”, il Palapalestre, la palestra “Govoni” e la piscina “Beethoven”. 26 gli eventi sportivi complessivamente previsti. Sabato è atteso un convegno legato ai temi dello sport e dell’inclusione, mentre venerdì ci sarà anche il tempo per una visita in città delle delegazioni. Domenica alle 17 è in programma la cerimonia di chiusura al Palasport. A dare il benvenuto a Ferrara a tutte le delegazioni, in apertura di cerimonia, è stato il sindaco Alan Fabbri: “Siamo felici che voi siate qui. L’opportunità che ci date di accogliervi è qualcosa di favoloso”. Soddisfatto anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini: ” L’Emilia-Romagna si conferma terra di sport. Siamo da anni la regione che ospita più eventi nazionali e internazionali e per noi gli Euro Trigames valgono come un campionato mondiale di qualsiasi disciplina. Vogliamo permettere a tutti di avere le stesse opportunità. In Emilia Romagna anche l’ultimo della fila deve avere la certezza che taglierà il traguardo”.

Marco Borzacchini, presidente nazionale Fisdir,federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali, ha sottolineato che l’evento internazionale è un importante segnale di ripartenza dopo un periodo buio: “Purtroppo a lungo la pandemia ci ha costretto a rinunciare allo sport. Gli Euro Trigames assumono quindi un valore assoluto e vogliono essere l’ inizio di una nuova stagione, con l’obiettivo di dare sempre nuove opportunità ai nostri atleti”. Ferrara, fra l’altro, ospiterà anche la riunione federale del Suds, l’ organismo internazionale degli atleti con sindrome di Down, con delegati da tutto il mondo. Nel corso della cerimonia è stato letto un saluto del ministro Erika Stefani: “È una grande soddisfazione che l’Italia – che tante medaglie ha conquistato alle Paralimpiadi – sia ancora una volta al centro dell’attenzione internazionale: Ferrara sarà uno scenario magnifico di una settimana di grande sport”.

re.fe.

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *