Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Lo sport delle donne a favore delle afghane

Alla casa di quartiere Scipione da Ferro, in via Sante Vincenzi 50, lo sport si declina al femminile. Per contrastare stereotipi e disparità di genere, l’evento ’Sporty Girls’, organizzato dall’associazione Aics in programma domani alle 15, vuole raccogliere in un momento ricreativo e di confronto diverse voci rosa, con l’obiettivo di diminuire le criticità che ancora oggi le donne riscontrano nel mondo dello…

Alla casa di quartiere Scipione da Ferro, in via Sante Vincenzi 50, lo sport si declina al femminile. Per contrastare stereotipi e disparità di genere, l’evento ’Sporty Girls’, organizzato dall’associazione Aics in programma domani alle 15, vuole raccogliere in un momento ricreativo e di confronto diverse voci rosa, con l’obiettivo di diminuire le criticità che ancora oggi le donne riscontrano nel mondo dello sport. L’evento prenderà il via con una tavola rotonda tutta al femminile, in cui saranno presenti anche Adriana Locascio, presidente del Quartiere San Donato San Vitale e Roberta Li Calzi, assessora allo sport e al bilancio. Saranno presentati i dati della ricerca ’Jump the Gap. Oltrepassare le barriere dello sport di base per le donne”, curata da Valeria Gherardini di Aics.

“Lo sport continua ad avere un ruolo centrale in questo quartiere. Confermiamo nel prossimo mandato la volontà di non affidare i temi sportivi a una commissione, ma di voler continuare a mantenere la consulta dello sport: una delle nostre priorità sarà migliorare la messa a disposizione degli spazi interni ed esterni, per coinvolgere ancora più cittadini nelle attività sportive – puntualizza Locascio –. Le famiglie ci sottolineano spesso come lo sport sia importante. Vogliamo abbattere stereotipi e dare il via a iniziative che inglobino e supportino la presenza rosa in ambito sportivo”.

In programma dalle 16.30, inoltre, uno spettacolo di danze etniche con l’associazione Donne di Sabbia e laboratori creativi a cura di Ageop e Ludovarth – laboratori motori a cura di Tugende. L’evento si concluderà con l’inaugurazione delle stampe dell’artista afghana Shamsia Hassani e un aperitivo, il cui ricavato sarà devoluto all’associazione Pangea Onlus che lotta per la dignità delle donne in Afghanistan. “Sporty girls nasce perché le azioni per coniugare il mondo femminile allo sport non sono mai abbastanza. Dalla ricerca che presenteremo emerge come solo il 21% degli intervistati percepisca una reale discriminazione di genere a riguardo”, conclude Francesca Brunetti di Aics.

Giorgia De Cupertinis

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *