Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Lo sport come risposta al disagio dei giovani

CASALMAGGIORE – Dopo gli episodi vandalici che mesi fa hanno coinvolto, anche con incendi, le strutture del centro sportivo Baslenga, l’associazione Atletica Interflumina guidata dal presidente Carlo Stassano risponde con la presentazione di un progetto mirato sul bando regionale “Sport di tutti – Quartieri”, che mira a sostenere l’associazionismo sportivo di base che opera in contesti territoriali difficili, in collaborazione con altri soggetti operanti sul territorio, utilizzando lo sport e i suoi valori educativi come strumento di sviluppo ed inclusione sociale.

Il progetto si chiama “A.G.A.N. – il nuovo mito dei ragazzi del Po”, dove A.G.A.N. è l’acronimo di Atletica, Gioco, Arte, Natura e anche un personaggio che farà da filo conduttore e immagine delle varie attività previste. 

Il nostro progetto ha come obiettivo il coinvolgimento di tutti gli abitanti del quartiere Baslenga offrendo, per un intero anno, opportunità gratuite di attività sportive ed educative

«Il nostro progetto – spiega Stassano – ha come obiettivo il coinvolgimento di tutti gli abitanti del quartiere Baslenga offrendo, per un intero anno, opportunità gratuite di attività sportive ed educative. I primi protagonisti del progetto saranno i bambini e i ragazzi anche con disabilità, ma anche i loro familiari, tutti, e in particolar modo coloro che presentano contesti familiari disagiati, svantaggi economici, difficoltà di inserimento sociale causa l’appartenenza a differenti culture».

Il presidio – cioè il campo scuola di atletica leggera all’aperto, la palestra indoor e il Centro di medicina dello sport – attuale luogo riservato ai bambini, ragazzi e giovani tesserati alle società sportive affiliate alla Fidal, Fispes, Fiso, Fipav e Fip ma non del tutto presidiato, dovrà divenire, progressivamente e grazie a una crescente consapevolezza, la Casa dello sport di tutti, in un ambiente protetto da atti vandalici che ne possano danneggiare persone e strutture come già più volte accaduto.

Fonte: laprovinciacr.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *