Viva Italia

Informazione libera e indipendente

LIVE Atletica, Europei 2022 in DIRETTA: bronzo per Giupponi nella marcia, Fantini e i siepisti in finale

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

L’orario della semifinale e della finale di Jacobs

14.04 Skotheim è il secondo atleta a fare 4.90 dopo Kaul.

14.02 Lontano dalla misura anche Samuelsson.

14.01 Bruttissimo salto per Dester a 4.90: evidentemente l’azzurro è appagato ed affaticato.

14.00 Kaul va su a 4.90! Il tedesco è l’unico ad aver fatto questa misura finora.

13.59 Errori per Wiesiolek e Roosen: manca solo Kaul.

13.56 Niente da fare neanche per Skotheim: è una misura davvero selettiva.

13.55 Sbaglia anche lo svedese Samuelsson.

13.53 Errore a 4.90 per Dario Dester che ha pagato le fatiche del salto precedente.

13.51 Dario Dester vola in seconda posizione nella classifica generale provvisoria con 6821 punti.

13.50 4.80 PER DARIO DESTER!!! MISURA FONDAMENTALE!! Bel salto per l’azzurro!

13.48 Ha soli tre minuti per recuperare Dario Dester prima dell’ultimo tentativo a 4.80.

13.46 Ancora poco deciso e lento Dario Dester: secondo errore a 4.80.

13.45 Kaul passa i 4.80 con grande margine.

13.44 Va molto alto Roosen e l’olandese migliora di 20 centimetri il primato personale.

13.43 Bene anche il polacco Wiesiolek: per ora l’unico errore è quello di Dester.

13.42 Leggermente fortunato Skotheim che va su a 4.80 al primo tentativo.

13.41 Si avvita bene Samuelsson e passa la misura di 4.80.

13.40 Primo errore della gara di Dario Dester a 4.80: troppo lento l’ingresso.

13.37 Fuori Helcelet: adesso è il turno di Dario Dester a 4.80.

13.36 Eliminato Roe che accumula 790 punti con il suo 4.60.

13.35 L’olandese Roosen vola a 4.70 al terzo tentativo.

13.33 Rischia anche il ceco Helcelet: già a questa misura ci potrebbe essere tanta selezione.

13.31 A rischio eliminazione il norvegese Roe: due errori a 4.70.

13.29 A 4.70 nell’asta del decathlon Skotheim, Wiesiolek e Samuelsson. Fra poco torna in gara Dario Dester a 4.80.

13.26 Tra poco inizierà anche la qualificazione del Gruppo B del martello femminile: Sara Fantini ha già centrato la finale.

13.24 Tramite ripescaggio sono in finale anche l’irlandese Adeleke e la polacca Baumgart-Witan.

13.22 50.60 per Femke Bol che ha passeggiato negli ultimi metri! In finale anche Bolingo.

13.20 La belga Bolingo è partita prima: ammonita.

13.18 Falsa partenza nell’ultima semifinale!

13.16 Ultima semifinale dei 400 metri al femminile che vede protagoniste Walli (Aut), Schmidt (Ger), Swiety-Ersetic (Pol), Adeleke (Irl), Yeargin (Gbr), Bol (Ned), Brossier (Fra) e Bolingo (Bel).

13.14 Dario Dester ha deciso di saltare i 4.70 per disimpegnarsi direttamente ai 4.80.

13.12 52.02 per Alice Mangione a circa mezzo secondo dal primato personale.

13.10 Quinto posto per Alice Mangione che ha un buon finale, ma non riesce ad accedere alla finale. In finale Kaczmarek (50.40) e Ohuruogu (50.50) con primato personale.

13.08 Comincia la seconda semifinale!

13.06 Seconda semifinale dei 400 metri femminili: c’è Alice Mangione in corsia 7. Insieme a lei da corsia 1: Laus (Bel), Lemmens (Sui), Vondrova (Cze), Morauskaite (Ltu), Ohuruogu (Gbr), Kaczmarek (Pol) e Saalberg (Ned).

13.03 In finale Kielbasinska e Klaver con un tempo di 50.45 e 50.59.

13.01 DARIO DESTER! Comincia bene l’azzurro a 4.60 nell’asta del decathlon!

12.59 Prima semifinale dei 400 metri femminili. Ai blocchi di partenza: Vaicule (Lat), Petrzilkova (Cze), Kielbasinska (Pol), Schwab (Ger), Baumgart-Witan (Pol), Klaver (Ned), Nielsen (Gbr) e Azevedo (Por).

12.56 Primo errore per Thiery a 5.50 nell’asta del decathlon.

12.53 Nel martello femminile, oltre a Sara Fantini, si qualifica l’azera Skydan con un lancio da 74.57.

12.51 Uibo si ferma a 5.30, Ehammer a 5.20. Thiery vola a 5.40: il francese è l’unico ancora in gara nell’asta del decathlon, primo gruppo.

12.48 Bonevacia e Borlée in finale con i crono di 45.40 e 45.67. Da ripescati in finale il polacco Zalewski e lo svizzero Spitz.

12.46 Quinto posto per Davide Re: non arriva per il veterano azzurro l’approdo in finale.

12.44 Schneider parte prima: il tedesco viene ammonito.

12.42 Terza ed ultima semifinale dei 400 metri maschili con Davide Re ai blocchi di partenza. Ci sono anche Biron (Fra), Maslak (Cze), Borlée (Bel), Dringo (Rou), Bonevacia (Ned), Schneider (Ger) e Vedel (Den).

12.40 Dario Dester ha deciso di entrare in gara nell’asta del decathlon da 4.60.

12.39 SARA FANTINI!!!! 73.40!!!! Già centrata la misura di qualificazione: la 24enne di Fidenza è in finale al primo lancio.

12.38 46.47 il tempo fatto registrare da Edoardo Scotti.

12.37 45.37 per Jordier, record personale. 45.45 per il britannico Haydock-Wilson. Si stira Kevin Borlée che deve fermarsi a metà gara.

12.36 Ultima posizione di Edoardo Scotti che non riesce a centrare il pass per la finale. Jordier vince la batteria.

12.34 Comincia la seconda semifinale!

12.32 Seconda semifinale dei 400 metri maschili: c’è al via il nostro Edoardo Scotti in corsia 2. Da corsia 1: Canal (Spa), Scotti (Ita), Zalewski (Pol), Jordier (Fra), Haydock-Wilson (Gbr), Borlée (Bel), Spitz (Sui) e Krsek (Cze).

12.30 Record personale anche per Nilsson nell’asta del decathlon: 5.20.

12.28 Anche Petrucciani si qualifica alla finale con il crono di 45.55.

12.27 44.99 per Hudson-Smith che aveva un vantaggio talmente ampio da potersi fermare negli ultimi quindici metri.

12.25 Prima semifinale dei 400 metri piani maschili. Al via Nielsen (Den), Sorm (Cze), Petrucciani (Sui), O’Donnell (Irl), Hudson-Smith (Gbr), Doom (Bel), Kijanovic (Srb) e Coelho (Por).

12.23 Primato personale per Simon Ehammer! 5.20 al secondo tentativo nell’asta del decathlon: l’elvetico non ferma la sua corsa.

12.21 Si conclude il riscaldamento delle atlete del lancio del martello: può cominciare la gara.

12.18 Thiery e Uibo salgono a 5.20: comincia ad essere notevole la quota nell’asta del decathlon.

12.15 Sta per cominciare la qualificazione del gruppo A del lancio del martello: c’è Sara Fantini che parte con credenziali in questo Europeo.

12.12 Nell’asta del decathlon si ergono a 5.10 Ehammer, Uibo e Oiglane. Due errori per Kazmirek e Nilsson.

12.10 Dalla seconda semifinale si qualificano Abdelwahed (Ita), Boutera (Nor), Norman (Gbr), Arce (Spa) e Raitanen (Fin). Ripescati Ala Zoghlami (Ita), Buchholz (Ger), Martos (Spa), Blomberg (Sve) e Bedrani (Fra).

12.09 Qualificato anche Ala Zoghlami come ripescato: nella finale dei 3000 siepi avremo ben tre italiani.

12.08 Piccolo allungo di Abdelwahed che vince la sua semifinale con il tempo di 8:30.92.

12.07 Non si spreme granché Abdelwahed: è secondo e non vuole strafare.

12.05 Mancano due giri al termine: Abdelwahed è secondo alle spalle del britannico Norman. Ben piazzato l’azzurro.

12.03 Premiato Matteo Giupponi con la medaglia di bronzo nella 35 km di marcia: un traguardo meraviglioso a 34 anni, la prima grande soddisfazione della carriera.

12.01 In controllo Abelwahed che prova ad aprire il gas per risalire il gruppo.

11.59 Seconda semifinale dei 3000 siepi: per gli azzurri c’è Abelwahed.

11.57 Ehammer vola a cinque metri! Lo svizzero consolida la sua leadership nel decathlon.

11.55 L’estone Marcel Uibo è il primo a spingersi a quota 5.00 nell’asta del decathlon.

11.53 Già qualificati per la finale Osama Zoghlani (Ita), Bebendorf (Ger), Karbo (Nor), Gilavert (Fra) e Ruiz (Spa).

11.51 Vince Osama Zoghlani e si qualifica per la finale! E’ sesto Ala Zoghlani che dovrà attendere un ripescaggio.

11.50 Ultimo giro: il tedesco Bebendorf prova a portarsi all’inseguimento di Osama Zoghlani.

11.49 Progressione di Osama Zoghlani che ha qualche metro di vantaggio rispetto ad Ala Zoghlani e il resto del gruppo.

11.48 Brutta caduta per il danese Christensen: rimane a terra e sembra non poter ripartire.

11.46 Sono nelle prime posizioni i due gemelli Ala e Osama: gara ancora tranquilla dopo oltre cinque minuti.

11.44 Parte la prima batteria dei 3000 siepi: per l’Italia ci sono i due gemelli Ala e Osama Zoghlami.

11.41 Il secondo gruppo dell’asta del decathlon comincerà dalle 12.30: sarà presente anche Dario Dester.

11.39 L’estone Uibo entra in gara nell’asta del decathlon con un bel salto a 4.80.

11.37 Riesce ad arrivare a 4.70 Simon Ehammer: lo svizzero è sempre più al comando della classifica generale del decathlon.

11.35 Abele ha corso nuovamente i 110 ostacoli per un ricorso accolto: tutto lo stadio l’ha spinto.

11:33 Intanto nella 35 km di marcia femminile Lidia Barcella ha concluso in sesta posizione con il crono di 2:55.04.

11:31 La classifica aggiornata del decathlon al termine della settima prova. Simon Ehammer (SUI) al comando con 6230 punti dinanzi a Dario Dester che vanta 5972 punti. Tanta bagarre alle spalle dell’azzurro, con Kazmirek (GER) e Skotheim quarti a 5847 punti.

11:28 DARIO DESTERRRRRRRRR! Primato personale nel lancio del disco all’ultimo tentativo!!! 43.04 SENSAZIONALE DEL GIOVANE AZZURRO! 727 punti per Dester che continua a farci sognare!!!

11:26 Bella prova di Federica Curiazzi, che negli ultimi 8 km riesce a risalire dal nono al quarto posto. Nel finale la bergamasca si aggiudica il duello sulla polacca Niedzialek .

11:23 Medaglia d’argento per la spagnola Raquel Gonzalez, bronzo per l’ungherese Viktoria Madarasz, fuggitiva del km 0 che riesce a salire sull’ultimo gradino del podio.

11:20 Ed è medaglia d’oro nella 35 km di marcia femminile per Antigoni Ntrismpioti. L’ellenica chiude la prova con il crono di 2:46:58.

11:16 E’ nullo il secondo lancio di Dario Dester nella prova di lancio del disco del decathlon. Ricordiamo che l’azzurro ha piazzato un buon 40.95 al primo tentativo.

11:13 Un km al traguardo per la battistrada Ntrismpioti nella 35 km di marcia femminile. Intanto Federica Curiazzi agguanda la polacca Niedzialek e si giocherà la quarta posizione finale.

11:09 Fasi finali anche della 35 km di marcia femminile. Prende il largo la greca Ntrismpioti, tra le favorite della vigilia. Per l’ellenica 1’12” sulla spagnola Gonzalez, terza l’ungherese Madarasz. Federica Curiazzi e Lidia Barcella sono rispettivamente in quinta e sesta posizione.

11:06 E’ ottimo il primo lancio di Dario Dester, che spinge il disco a 40.95 metri!

11:03 BRONZOOOOO MATTEO GIUPPONI! Splendida la gara del bergamasco che esulta al traguardo imbracciando il tricolore. Davvero ottima la prova dell’azzurro, che marcia con costanza tutti i 35 km di gara, approfittando del crollo dello spagnolo Bermudez.

11:02 Medaglia d’argento per il padrone di casa Christopher Linke. Il tedesco paga 2’41 al vincitore, ma riceve il boato del pubblico presente per le strade di Monaco di Baviera.

10:58 Medaglia d’oro per Miguel Angel Lopez, che si aggiudica la prova dei 35 km di marcia maschile partendo ad oltre 20 km dal traguardo. Lo spagnolo arriva sventolando la bandiera chiudendo con il crono di 2:26:47. Attendiamo ora gli atleti che completeranno il podio.

10:55 2 km al traguardo della 35 km di marcia maschile. Miguel Angel Lopez passa in 2:18:13 con 2’36” sul tedesco Linke. Terzo Matteo Giupponi, che deve restare concentrato sulla propria marcia potendo amministrare oltre un minuto di vantaggio sull’iberico Bermudez.

10:53 Da campionessa Maryna Bekh-Romanchuk sigla un notevole 6.87 all’ultimo tentativo salvandosi dopo due nulli. L’ucraina vola così in finale nel salto in lungo femminile trovando la sua miglior misura stagionale.

10:51 Momento importante della giornata azzurra. Per Dario Dester l’ostico lancio del disco. L’azzurro dovrà superarsi per limitare i danni in una delle prove che meno gli si addicono.

10:49 E’ raggiante Larissa Iapichino, che trova la qualificazione alla finale del salto in lungo femminile grazie al 6.63 saltato al primo ed unico tentativo di giornata.

10:46 4 km al traguardo della 35 km di marcia maschile. Nessun problema per Miguel Angel Lopez. Lo spagnolo continua il suo assolo con 2’25” sul tedesco Linke. Terzo Matteo Giupponi a 3’11”, con quasi un minuto di margine sull’iberico Bermudez!

10:44 Crollo verticale di Bermudez! In un km Matteo Giupponi guadagna altri 20 secondi sull’iberico fortificando la terza posizione a 5 km dal traguardo di Monaco di Baviera!

10:39 Aggiornamenti importanti dalla marcia. Lo spagnolo Bermudez sta pagando dazio dopo l’accelerazione dei 25 km. Al passaggio del km 29 Matteo Giupponi sopravanza e stacca l’iberico di 9 secondi. L’azzurro è terzo dietro il tedesco Linke e l’iberico Miguel Angel Lopez, che blindano, salvo colpi di scena, rispettivamente l’argento e l’oro.

10:37 Larissa Iapichino sceglie di non saltare neppure al terzo tentativo. L’azzurra viene sopravanzata nel gruppo B da Ivana Vuleta. La serba balza a 6.67, superando la figlia d’arte di 4 cm.

10:35 Nei 1500 metri femminili avanza anche Gaia Sabbatini, che però sembra molto affaticata. Per la campionessa europea under 23 ripescaggio grazie al sesto posto in 4:04.19, ma tanta fatica per la giovane abruzzese. Prima piazza in 4:02.73 per la polacca Ennaoui, avanzano anche Mageean (IRL), Klein (GER), Bobocea (ROU), Snowden (GBR), Maki (CZE), Baker (GBR).

10:29 Tocca a Gaia Sabbatini nella seconda batteria dei 1500 metri donne. Approdano in finale le prime quattro ed i migliori quattro tempi di ripescaggio.

10:28 Torniamo alla marcia. Purtroppo Matteo Giupponi si stacca leggermente da Manuel Bermudez. Lo spagnolo, terzo dopo 26 km, vanta 8 secondi di margine sull’azzurro. Saldamente al comando Miguel Angel Lopez (ESP), con oltre due minuti sul tedesco Linke.

10:24 Passiamo brevemente al decathlon. E’ in corso la prova di lancio del disco (gruppo A). Lo svizzero Ehammer, leader della classifica, ha concluso in ultima posizione lanciando a 34.92 proprio con l’ultimo tentativo. Per l’estone Oiglane, inseguitore di Dester, 705 punti grazie ai 41.97 metri raggiunti.

10:21 Ottimo secondo posto per Ludovica Cavalli che stacca il pass per la finale dei 1500 metri femminili. Per l’azzurra tempo di 4:06.59, a 19 centesimi dalla britannica Muir. Avanzano anche Hermansson (SWE) e Trost (GER). Nona posizione e fine dei giochi per Federica Del Buono (4:08.14).

10:17 Torniamo alla marcia. Arriva purtroppo la squalifica per Michele Antonelli, mentre crolla improvvisamente lo svedese Karlstrom. Matteo Giupponi è quarto ai 24 km in compagnia dello spagnolo Bermudez e del tedesco Linke. Saldamente al comando l’iberico Miguel Angel Lopez.

10:15 Non salta Larissa Iapichino, forte del suo 6.63 balzato al primo tentativo. Sulla pedana A 6.99 e qualificazione per la campionesse Olimpica e Mondiale Mihambo (GER). Rischia tantissimo una delle protagoniste maggiormente attese. Sono giunti infatti due nulli per l’ucraina Beck-Romanchuk.

10:13 E’ il momento delle qualificazioni dei 1500 metri femminili. Prima heat in cui figurano Federica Del Buono e Ludovica Cavalli. Avanzano in finale le prime quattro ed i quattro migliori tempi di ripescaggio.

10:09 Dopo la prima serie di salti in pedana B guida Larissa Iapichino con 6.63. Vedremo se l’azzurra continuerà a saltare oppure preferirà una tattica in stile Andrea Dallavalle.

10:05 21 km ultimati dei 35 per completare la prova della marcia maschile. Matteo Giupponi è sempre nel quartetto che si gioca la terza posizione dietro Karlstrom e Miguel Angel Lopez. Al femminile si è formato un terzetto di battistrada composto da Madarasz, Gonzalez e Ntrismpioti.

10.00 Ottimo 6.63 al primo tentativo per Larissa Iapichino, che finalmente comincia una gara senza patemi d’animo. Parte bene la figlia d’arte.

9:56 Aggiornamenti dalla 35 km di marcia. Quando sono stati ultimati 19 km nella gara maschile guida senza patemi lo spagnolo Miguel Angel Lopez. Per lui un notevole margine di 1’23” sullo svedese Karlstrom. Sono in 5 per la terza piazza tra cui l’azzurro Matteo Giupponi. Al femminile dopo 17 km sta per essere raggiunta l’ungherese Madarasz, in fuga dal km 0. La magiara ha ormai solo 4 secondi di margine sull’iberica Gonzalez e sulla greca Ntrismpioti. Curiazzi e Barcella rispettivamente nona e decima.

9:53 Buona la prova di Hassane Fofana nella terza batteria dei 110 h maschili. L’azzurro si qualifica con 13.72 chiudendo in seconda posizione alle spalle del tedesco Gregor Traber. Il padrone di casa ferma il crono in 13.69, avanzano anche Perera (GBR), e Szucs (HUN).

9:52 Terza ed ultima batteria dei 110 h maschili con il nostro Hassane Fofana che deve trovare una delle prime 4 posizioni per balzare in semifinale.

9:49 Nello stadio di Monaco di Baviera si continua con il gruppo A del lancio del disco del decathlon, Dario Dester sarà in scena tra un’ora nel gruppo B. Occhi puntati ora sulle qualificazioni del salto in lungo femminile. Larissa Iapichino salterà nella pedana B, qualificazione con 6.75 o entrando nelle migliori 12 complessive.

9:46 13.46 e primato personale per lo svizzero Finley Gaio che si aggiudica la seconda batteria dei 110 h maschili. Passano il turno anche King (GBR), Kuusiniemi (FIN), e De Oliveira (BEL). Sesta posizione in 13.95 per Lorenzo Simonelli, che dunque si ferma al primo turno.

9:42 Seconda batteria dei 110 h maschili che sta per cominciare. In pista Lorenzo Ndele Simonelli. L’azzurro se la vedrà con King (GBR), Trgovcevic (SRB), Obasuyi (BEL), Kuusiniemi (FIN), De Oliveira (POR), Szeles (HUN), Gaio (SUI).

9:40 Il programma della pista prosegue con le batterie dei 110 h maschili. Appena conclusa la prima con il passaggio in semifinale di Larrinaga (POR), primo in 13.76, Bengtsson (SWE), Szymanski (POL), e Smet (NED).

9:37 Aggiornamenti dalla 35 km di marcia. Dopo 14 km della prova maschile guida Miguel Angel Lopez. Lo spagnolo è in fuga con 42 secondi di margine sullo svedese Karlstrom. Ad 1’48” gli inseguitori, gruppo nel quale figurano Antonelli e Giupponi. Per quel che riguarda la gara femminile continua l’assolo dell’ungherese Madarasz. Per lei 16 secondi di vantaggio sulle inseguitrici. Attardate le azzurre Barcella e Curiazzi.

9:34 La classifica del decathlon dopo sei prove. Prima posizione per il superfavorito Simon Ehammer (SUI) con 5668 punti. Secondo l’ottimo Dario Dester con 5245 punti. L’azzurro fortifica la seconda piazza approfittando del tonfo del norvegese Skotheim, che scivola in quinta posizione. Terzo l’estone Oiglane (5133), quarto il tedesco Kaul (5101).

9:30 13.76 per Simon Ehammer. Lo svizzero guadagna 1007 punti con una prova solidissima. Ottimo terzo Dario Dester, che dopo una partenza difficoltosa chiude con un ottimo guizzo finale. 14.44 e 918 punti per il giovane azzurro. 

9:26 Squalificato il forte tedesco Arthur Abele, che aveva già in dote un giallo dalla prima giornata. Ci avviciniamo alla terza partenza, sperando sia quella giusta.

9:25 Attenzione, ancora partenza falsa. Che tensione.

9:23 Che brivido. Dario Dester si era fermato, ma c’è stata la partenza falsa proprio del favorito Ehammer.

9:21 E’ il momento di Dario Dester. L’azzurro gareggia nella terza ed ultima heat dei 110 h del decathlon. Con lui Abele (GER), il leader di classifica Ehammer (SUI), Roosen (NED), Kaul (GER), ed Oiglane (EST).

9:18 Torniamo alla marcia. Passaggio ai 10 km della gara maschile con Miguel Angel Lopez che aumenta il vantaggio. Sono ben 17 i secondi di vantaggio che lo spagnolo ha accumulato sullo svedese Karlstrom. Antonelli e Giupponi fanno sempre parte del gruppetto che lotta per il terzo posto, che paga più di un minuto dal battistrada.

9:15 Arrivano buone notizie dal decathlon per Dester. Ultima posizione per Skotheim che chiude con il crono di 15.64 portando a casa solo 774 punti. Prima piazza per il padrone di casa Kai Kazmirek in 14.42.

9:13 Seconda heat dei 110 h del decathlon. In partenza Nilsson (SWE), Skotheim (NOR), Kazmirek (GER), Uibo (EST), Taam (NED), Pittomvils (BEL). Ricordiamo che Skotheim è uno dei rivali di Dario Derter per il podio.

9:11 Torniamo alla marcia. Dopo 8 km Miguel Angel Lopez lancia l’attacco. L’iberico è in fuga con 7 secondi sullo svedese Karlstrom. Giupponi ed Antonelli fanno parte del gruppetto che al momento lotta per la terza posizione. Al femminile dopo 7 km guida sempre l’ungherese Madarasz. Azzurre che pagano 42 secondi .

9:09 Terminata la prima heat dei 110 h del decathlon. Vince Adam Helcelet (CZE) con il crono di 14.36. Cinque atleti su 6 hanno trovato il personale stagionale tranne il francese Thiery, terzo con 15.10.

9:06 Prima heat dei 110 h del decathlon che vede protagonisti Roe (NOR), Wiesiolek (POL), Samuelsson (SWE), Tilga (EST), Helcelet (CZE), Thiery (FRA).

9:04 Tra un minuto scatta il programma anche della pista, con i 110 metri ostacoli del decathlon. Il nostro Dario Dester proverà a mettere fieno in cascina per difendere il podio momentaneo che lo vede in seconda posizione.

9:00 Aumenta l’andatura ai 6 km Miguel Angel Lopez. Lo spagnolo si porta dietro soltanto lo svedese Perseus Karlstrom. Antonelli quarto, Giupponi sesto.

8:56 Riassorbito Uradnik al passaggio ai 5 km che vede Matteo Giupponi al secondo posto dietro lo spagnolo Miguel Angel Lopez. Letteralmente sgretolato il gruppo della gara femminile con quattro atlete all’inseguimento dell’ungherese Madarasz.

8:52 Anche Miroslav Uradnik rompe gli indugi. Lo slovacco saluta la compagnia aumentando l’andatura. Per lui un margine di 6 secondi sugli inseguitori dopo quattro km. Nel femminile sempre al comando Madarasz, con le azzurre Curiazzi e Barcella che si staccano leggermente dal gruppetto.

8:48 Terzo km di gara completato con lo slovacco Uradnik che torna a mettersi al comando. Gruppetto della gara maschile ancora compatto, mentre continua la fuga dell’ungherese Madarasz nella prova femminile. Per lei 19 secondi di vantaggio su un gruppo che già si sgretola.

8:45 Giornata molto calda in quel di Monaco di Baviera, con gli atleti che scelgono di idratarsi sin dalle prime battute.

8:43 Passaggio ai 2 km con il finlandese Ojala al comando della gara maschile. Giupponi ed Antonelli comodamente in gruppo. Nella gara femminile l’ungherese Madarasz prova a scappar via. Per la magiara ci sono 10 secondi di margine sul gruppo dove figurano Curiazzi e Barcella.

8:39 Non ha preso il via Teodorico Caporaso. L’Italia ha dunque due atleti in gara sia al maschile che al femminile.

8:37 Si creano subito i due gruppi dopo il primo chilometro di gara. Passaggio ai 1000 metri con lo slovacco Uradnik al comando. Nel femminile l’ungherese Madarasz transita al primo posto.

8:33 Mancano le punte azzurre, con Massimo Stano che ha preferito giocare tutte le carte sulla 20 km di sabato. Antonella Palmisano ha invece rinunciato alla partecipazione a causa di problemi alla gamba sinistra.

COMINCIA LA SECONDA GIORNATA DEGLI EUROPEI DI ATLETICA 2022 

8:29 Ci siamo, tra un minuto esatto scatta il programma della seconda giornata degli Europei di atletica 2022 di Monaco di Baviera con la partenza delle 35 km di marcia. Buon divertimento!

8:25 Previste in mattinata anche le batterie dei 1500 metri donne, dei 3000 siepi uomini, le semifinali dei 400 metri piani, ed infine le qualificazioni del lancio del martello femminile.

8:21 Alle 9.05 si entra in pista con i 110 ostacoli del decathlon con Dario Dester che vuole continuare a coltivare le speranze di podio. Si procederà poi con le qualificazioni del salto in lungo femminile, con Larissa Iapichino inserita nel gruppo B.

8:17 Start alle 8.30. Per l’Italia ai nastri di partenza Michele Antonelli, Teodorico Caporaso, e Matteo Giupponi tra gli uomini.  Nella gara femminile le azzurre al via sono Lidia Barcella e Federica Curiazzi

8:13 Buongiorno e ben ritrovati nella DIRETTA LIVE scritta di una nuova entusiasmante giornata di Europei 2022 di atletica leggera. A Monaco di Baviera è tutto pronto. Si parte subito forte con la 35 km di marcia maschile e femminile.

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda giornata degli Europei di atletica 2022 di Monaco di Baviera (Germania).

Ben otto gare assegnano medaglia: la 35 chilometri di marcia maschile e femminile, i 100 metri maschili e femminili, il salto in lungo maschile, il lancio del disco femminile, i 5000 metri maschili e si concluderà il decathlon maschile.

Una giornata che segna il ritorno del Messia dell’atletica e dello sport italiano: Marcell Jacobs, Il fenomeno di Desenzano sul Garda ha risolto finalmente le paturnie fisiche ed è pronto a tornare in gara nei suoi 100 metri. I principali rivali per l’oro saranno Reece Prescod, Zharnel Hughes e Méba Mickael Zeze. Nei 100 metri femminili ci sarà invece Zaynab Dosso che cerca la qualificazione alla finale per sognare e Irene Siragusa.

Un altro campione olimpico farà il suo debutto: Gianmarco Tamberi sarà impegnato nelle qualificazioni del salto in alto insieme a Christian Falocchi e Marco Fassinotti. Nelle due gare di marcia l’Italia si giocherà le carte di Michele Antonelli, Teodorico Caporaso e Matteo Giupponi e al femminile quelle di Lidia Barcella e Federica Curiazzi. Nella finale dei 5000 metri maschili ci saranno Yeman Crippa e Pietro Riva.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della seconda giornata degli Europei di atletica 2022. Buon divertimento!

Foto: FIDAL COLOMBO/FIDAL

Fonte: oasport.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *