Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Legnano, il settebello elettorale accende i motori nel primo confronto pubblico


legnano elezioni confronto candidati sindaco

LEGNANO – La campagna elettorale accende i motori con un confronto pubblico nel museo più originale di Legnano. Il primo faccia a faccia fra i sette candidati a sindaco (nella foto, con Elisabetta Cozzi, quarta da sinistra) ha avuto luogo oggi, martedì 1 settembre, tra le auto sportive e i bolidi da competizione parcheggiati nel Museo Fratelli Cozzi di viale Toselli. Presenti tutti i candidati che, a turno e in un clima pacato e avulso da ogni polemica, hanno esposto le rispettive idee e obiettivi per la cultura: dai «linguaggi innovativi» auspicati per i giovani da Lucia Bertolini della Sinistra-Legnano in Comune ai “civici” Franco Brumana («è ora di fare rete con i comuni vicini») e Franco Colombo («la Legnano più grande che vogliamo passa dal potenziamento della cultura»), da Lorenzo Radice del centrosinistra («non costruiamo teche sul passato, ma qualcosa che guardi al futuro portando bellezza, dialogo e coesione sociale») al pentastellato Simone Rigamonti («in passato si è investito poco, la nuova Amministrazione deve creare l’appetito per fare della cultura un pasto quotidiano, con eventi diffusi»), e ancora dal Verde Alessandro Rogora (che agli intenti programmatici ha preferito raccontare l’etica del lavoro di alcune storiche figure operaie legnanesi e la trasmissione delle loro conoscenze) fino a Carolina Toia del centrodestra, che al tema proposto (“Cultura è…”) ha risposto: musica, dialetto, contrade, educazione civica.

Una donna per una via

legnano elezioni confronto candidati sindacoGli organizzatori dell’incontro, Elisabetta e Pietro Cozzi, ideatori e gestori del museo, hanno poi chiesto ai candidati di indicare ciascuno il nome di una donna alla quale dedicare una via o una piazza della città. Ecco le risposte. Bertolini: Piera Pattani, la staffetta partigiana recentemente scomparsa. Brumana: Giulia Maria Crespi, fondatrice del Fai. Colombo: la dottoressa Botti, che spese la vita nella cura dei bambini legnanesi. Radice: l’attrice Franca Valeri, che tra l’altro curò la regia d’opera della verdiana “Battaglia di Legnano”. Rigamonti: Rosamaria Codazzi, preside dell’Istituto superiore Bernocchi. Rogora: Alfonsina Morini coniugata Strada, prima e unica donna a partecipare al Giro d’Italia. Anche Toia ha indicato Rosamaria Codazzi, citando poi una massima dell’imprenditrice Marisa Bellisario.

A breve altri incontri su mobilità, sport, sociale

Nei prossimi giorni sono in programma numerosi altri confronti pubblici fra i candidati a sindaco. Già domani sera, mercoledì 2, al Castello, la Ciclofficina Popolare li ha invitati (a spese loro) per parlare di mobilità; non è ancora noto quanti abbiano accettato. Giovedì 3 toccherà al comitato delle società sportive promosso da Marco Tajana: appuntamento a Villa Jucker per parlare dei tanti impianti sportivi fatiscenti della città, a cominciare dalla piscina, e della indifferibile necessità di un palazzetto. La prossima settimana, altre due date e temi su cui discutere: delle periferie mercoledì 9, alle ore 21.00, su invito del Gruppo Quartiere San Paolo nella parrocchia di via Sardegna, e dei servizi sociali giovedì 10, sempre alle 21, ospiti della Casa del Volontariato al Centro Pertini, a Mazzafame. Anche i giovani di Politics Hub avrebbero in progetto un confronto a 7 prima del voto di domenica 20.

legnano elezioni confronto candidati sindaco – MALPENSA24

Fonte: malpensa24.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *