Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Leclerc e Ferrari fanno scorta di motori

Sono ore intense in casa Ferrari, nonostante si sia solo nel venerdì del weekend del GP del Canada. Dopo i due ritiri in tre gare patiti da Charles Leclerc per problemi alla power unit e il doppio forfait della gara di Baku, con Sainz e Leclerc entrambi costretti al ritiro per motivi di affidabilità nella prima parte della gara, la trasferta nordamericana assume un valore particolarmente rilevante per il team di Maranello, che non può permettersi altri passi falsi. Da tutta la settimana si stanno rincorrendo voci su una possibile decisione da parte del Cavallino di scontare sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve una penalità in griglia con Charles Leclerc per montare una nuova power unit in gara. È stato infatti  acclarato ormai che l’unità utilizzata a Baku – la seconda del lotto ferrarista – sia ormai completamente inutilizzabile.

Il piano degli uomini Ferrari, però, è quello di garantire al pilota monegasco una ‘scorta’ di componenti utilizzabili da qui al resto della stagione, evitando così di dover rischiare altri arretramenti forzati nell’ordine di partenza dei prossimi GP. Per questo motivo il Cavallino ha deciso di inserirsi nelle pieghe del regolamento, introducendo proprio in questa giornata di venerdì una power unita nuova (la terza) in tutte le componenti, escluso il turbo che è l’elemento per cui – montando un’unità aggiuntiva – riceverebbe 10 posizioni di penalità in griglia. Domani quasi certamente la Ferrari monterà sulla F1-75 #16 un’altra power unit nuova (a questo punto la quarta), cambiando stavolta anche il turbo.

Fonte: formulapassion.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *