Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Le bocce non sono più uno sport per anziani


Foto ricordo con l’assessore Rossi e il sindaco Vivarelli Colonna per la ripresa attività
Foto ricordo con l’assessore Rossi e il sindaco Vivarelli Colonna per la ripresa attività

Dopo il difficile lockdown, il boccidoromo comunale di Grosseto riapre le sue porte anche a coloro che non sono impegnati nelle gare agonistiche e il Circolo bocciofilo grossetano può tornare finalmente alle sue attività. Ieri mattina c’è stata una cerimonia ufficiale per celebrare questo traguardo alla presenza del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e dell’assessore allo sport Fabrizio Rossi. “In questo lungo periodo, da autunno a maggio, abbiamo potuto accogliere solo gli atleti partecipanti alle…

Dopo il difficile lockdown, il boccidoromo comunale di Grosseto riapre le sue porte anche a coloro che non sono impegnati nelle gare agonistiche e il Circolo bocciofilo grossetano può tornare finalmente alle sue attività. Ieri mattina c’è stata una cerimonia ufficiale per celebrare questo traguardo alla presenza del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e dell’assessore allo sport Fabrizio Rossi.

“In questo lungo periodo, da autunno a maggio, abbiamo potuto accogliere solo gli atleti partecipanti alle manifestazioni federali, come da disposizioni del Governo, del Coni, del Cip e della Federazione Bocce – ha detto il presidente del Circolo, Pasquale De Filippo –. Ora possiamo tornare ad ospitare anche coloro che trovano in questo luogo un punto di riferimento di svago e socialità. Siamo cresciuti molto negli ultimi anni, grazie al supporto continuo e fattivo dell’amministrazione comunale e della Federazione Italiana Bocce”.

Da quando De Filippo è stato eletto presidente (recentemente riconfermato dall’assemblea dei soci) il Circolo Bocciofilo Grossetano ha aperto sempre più le proprie porte. Notevole è stato l’incremento dell’attività promozionale, e adesso le corsie sono frequentate anche da giovanissimi, da donne e da paralimpici vogliosi di imparare a giocare e di divertirsi. Innumerevoli sono ormai le iniziative del circolo, che gli sono valse diversi riconoscimenti, tra cui, in ambito boccistico, spicca quello di Cab, Centro Avviamento Bocce, titolo che la Federazione Italiana Bocce assegna alle eccellenze capaci di mettere assieme l’attività prettamente sportiva con quella promozionale. Sotto il profilo agonistico infatti la società è detentrice del titolo regionale di Seconda Categoria, mentre quest’anno è in testa alle classifiche di tutte e tre le categorie regionali, Prima, Seconda e Terza.

“Come Amministrazione comunale siamo fieri di accompagnare il percorso di successo del circolo bocciofilo della nostra città – commentano il Sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore allo sport Fabrizio Rossi –. Le restrizioni legate all’emergenza Covid hanno fatto emergere ancor più prepotentemente la necessità di valorizzare la disciplina sportiva: fare sport significa non solo essere in salute, ma anche coltivare legami interpersonali e promuovere eventi di alto valore sociale. Tutti elementi che hanno caratterizzato e che saranno preponderanti anche nelle prossime attività del circolo, il cui riconoscimento di centro Coni darà sicuramente un ulteriore impulso all’attività dedicata a grandi e piccini, il tutto all’insegna dell’inclusione”.

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *