Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Le auto più attese del 2022

Visto il periodo che il settore automotive sta vivendo, davvero era difficile aspettarsi qualcosa in più. La crisi di vendite scatenata dalla pandemia da Covid-19 e acuita dalla mancanza endemica di microchip ha infatti portato i produttori a scelte piuttosto conservative per i nuovi modelli da lanciare nel 2022.

Tra le auto più attese nel prossimo anno, infatti, troviamo diversi SUV compatti (o crossover che dir si voglia) e veicoli con alimentazione elettrica (principalmente. Insomma, niente di troppo differente rispetto alle tendenze che già da diverso tempo caratterizzano tanto il mercato italiano (per capirlo basta confrontare gli ultimi dati di vendita disponibili) quando quello europeo e mondiale. Nessuna sorpresa, dunque, come era anche semplice ipotizzare: le priorità di chi progetta e produce veicoli adesso sono altre rispetto al cercare il cosiddetto “effetto wowo” e l’offerta che arriva sul mercato ne è l’immagine specchiata.

Tra i crossover (anche di medie e grandi dimensioni) spiccano i lanci della Toyota Aygo X (presentata ufficialmente a novembre di quest’anno), della nuova Kia Sportage e della Dacia Jogger. Il produttore giapponese ha rivisto in chiave “SUV compatto” una delle sue citycar di maggior successo, trasformando la Aygo in un crossover cittadino, ideale per spostarsi nel traffico delle maggiori città europee. Lo Sportage (arrivato alla quinta generazione) e lo Jogger, invece, vanno a coprire due segmenti più “alti”: si tratta di due modelli di dimensioni più generose (lo Joggero può ospitare fino a 7 passeggeri) e destinati non solo alla mobilità urbana.

Particolarmente interessante, invece, il lancio della Jeep B-SUV, primo modello nato dalla collaborazione tra tecnici ex-FCA ed ex-PSA. Insomma, il primo vero frutto della fusione che ha portato alla creazione del quarto gruppo automobilistico al mondo (Stellantis, per chi se lo fosse perso). Il B-Suv della Jeep dovrebbe arrivare sul mercato nell’autunno del 2022 e dovrebbe essere una sorta di mini-Renegade.

Rendering Alfa Romeo Tonale

L’Alfa Tonale è il mini-SUV della casa del Biscione che dovrebbe rappresentare il trampolino di (ri)lancio del marchio Stellantis. Attesissimo nella primavera del 2022

Per quanto riguarda, invece, il segmento premium c’è solo l’imbarazzo della scelta. Alfa Romeo dovrebbe finalmente lanciare il SUV compatto Tonale. Più volte rimandato nel corso del 2021, l’Alfa Romeo Tonale dovrebbe arrivare con una vasta gamma di motorizzazioni: non mancheranno i modelli alimentati solo a benzina e diesel, mentre sul fronte dell’ibrido dovrebbe essere disponibile sia una versione mild-hybrid sia una versione plug-in hybrid. Per Maserati sono invece due i lanci previsti in calendario: in primavera dovrebbe arrivare la Grecale, mentre più avanti è attesa la nuova Granturismo, che porterà “in dote” il primo modello full electri del Tridente.

Dulcis in fundo, il 2022 sarà anche l’anno della Ferrari Purosangue, l’hyper-SUV di Maranello che monta un powertrain ibrido ispirato al sistema di trazione della Formula 1. Nello specifico, sotto il cofano dovrebbero trovare spazio un motore endotermico (un V6 con cilindrata 3.0 biturbo) accompagnato da un sistema ibrido in grado di generare una potenza totale di 830 cavalli e una coppia massima di 740 Nm.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *