Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Lautaro-Inter, a che punto siamo? Ecco chi potrebbe tentare il colpo. E le contromosse

La priorità dell’argentino è quella di restare in nerazzurro. Ma le parole del suo agente (“Barcellona? A chi non piacerebbe?”) spaventano l’ambiente

“Ci hanno offerto il prolungamento di contratto, ma per ora stiamo bene così”. Le parole pronunciate mercoledì a Sport da Alejandro Camano, agente di Lautaro Martinez, non sono passate inosservate. In Catalogna si è tornati a parlare di Barcellona, dopo l’asfissiante tormentone della primavera 2020. “A chi non piacerebbe? Non so cosa sia successo l’anno scorso, mi ha detto che il suo ex agente gli aveva parlato del Barça, ma era tutto così confuso”. Il contratto del Toro è in scadenza nel 2023, il discorso è sul tavolo da tempo. Qual è la situazione?

RINNOVO

—  

L’argentino attualmente guadagna 2,5 milioni di euro netti a stagione. A gennaio era stato trovato un accordo per il rinnovo a 4,5 milioni di euro a stagione (più bonus) ma il cambio di agente ha rallentato il discorso. Il giocatore ha più volte fatto intendere di voler restare, ma è chiaro che la situazione fluida in casa nerazzurra lascia a oggi aperto qualunque scenario. E le dichiarazioni del procuratore riportano in vita un possibile futuro del calciatore lontano da Milano, argomento che sembrava sepolto.

INTERESSE

—  

A onor del vero, da tempo il nome di Lautaro era sparito dai radar del Barcellona. Il feeling tra i catalani e Martinez sembra una scoria del passato, dopo le tante voci durante il lockdown di un anno fa. Piuttosto, altre squadre della Liga hanno sondato il terreno negli ultimi tempi: l’Atletico Madrid su tutte, mentre il Real ha annusato la situazione ma deve anche pensare a sfoltire la rosa. Non è da escludere che si faccia sotto anche qualche big inglese, considerando l’identikit molto appetibile dell’attaccante ex Racing.

PROGETTO E HAKIMI

—  

Nella testa del giocatore la priorità resta comunque l’Inter, ma è chiaro che molto dipenderà dalle ambizioni del club. L’addio di Conte e la situazione delicata sono possibili campanelli d’allarme. L’eventuale problema non sarebbe di natura economica, come fatto intendere sempre da Alejandro Camano mercoledì: “Noi siamo tranquilli, dobbiamo prima risolvere la situazione con l’Inter. Ora il nostro compito è capire il progetto Inter e ascoltare le offerte che stanno arrivando”. Se le ambizioni del club saranno davvero fortemente ridimensionate, il Toro potrebbe prendere in considerazione l’idea di lasciare Milano. A oggi l’indiziato numero uno per la partenza è Hakimi, il cui procuratore è sempre Camano. Ma la situazione è in continua evoluzione.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *