Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Laureus Sport Awards, stasera la cerimonia di premiazione su Sky

Sarà Lindsey Vonn da Siviglia a svelare i vincitori dei Laureus World Sports Awards 2022. La serata di gala si svolgerà stasera e potrete seguirla su Sky Sport Arena a partire dalle 21.30 con il commento di Giovanni Bruno e Nicola Roggero. Per chi se la dovesse perdere sarà disponibile successivamente on demand e nuovamente in prima serata lunedì alle 20.45 sempre su Sky Sport Arena. Sarà un’edizione special che vedrà l’Italia protagonista. Tra i candidati come miglior squadra anche la nazionale di Roberto Mancini. Inoltre, tra i candidati c’è anche il Centro sportivo di Comunità – Jucà Pe Cagnà della Locomotiva”, programma di responsabilità sociale promosso nel rione Sanità di Napoli dalla Fondazione Laureus Sport for Good Italia, in lizza nella categoria Laureus Sport for Good Award.

Laureus World Breakthrough of the Year Award (Rivelazione dell’anno)

  • Emma Raducanu (UK), tennis
  • Daniil Medvedev (Russia), tennis
  • Pedri (Spagna), calcio
  • Neeraj Chopra (India), atletica leggera
  • Yulimar Rojas (Venezuela), atletica leggera
  • Ariarne Titmus (Australia), nuoto

Laureus World Comeback of the Year Award (Ritorno dell’anno)

  • Simone Biles (USA), ginnastica artistica
  • Mark Cavendish (UK), ciclismo
  • Tom Daley (UK), tuffi
  • Marc Márquez (Spagna), motociclismo
  • Sky Brown (UK), skateboard
  • Annemiek van Vleuten (Olanda), ciclismo

Laureus World Action Sportsperson of the Year Award (Sportivo dell’anno in sport d’azione)

  • Carissa Moore (USA), surf
  • Bethany Shriever (UK), bmx
  • Yuto Horigome (Giappone), skateboard
  • Alberto Ginés (Spagna), arrampicata
  • Momiji Nishiya (Giappone), skateboard
  • Italo Ferreira (Brasile), surf

Laureus World Sportsperson of the Year with Disability Award (Sportivo dell’anno con disabilità)

  • Diede De Groot (Olanda), tennis in carrozzina
  • Marcel Hug (Svizzera), atletica leggera in carrozzina
  • Shingo Kunieda (Giappone), tennis in carrozzina
  • Jetze Plat (Olanda), paraciclismo e paratriathlon paralimpico
  • Susana Rodríguez (Spagna), paratriathlon
  • Sarah Storey (UK), paraciclismo

Laureus Sport for Good Award (Sport per il bene comune)

Programmi candidati da una giuria specializzata. La Laureus Academy sceglierà il vincitore

  • Ich will da rauf! (Germania), arrampicata. Offre a persone disabili e non la possibilità di condividere la scalata di una parete
  • Jucà Pe Cagnà (Italia), varie discipline. Offre spazi in cui praticare lo sport rimanendo al sicuro dall’influenza delle organizzazioni criminali
  • Kick 4 Life (Lesotho), calcio. Supporta i giovani attraverso l’educazione sanitaria e offrendo loro test per l’HIV
  • Lost Boyz Inc. (Stati Uniti), baseball. Promuove il baseball a Chicago per contrastare la violenza e migliorare le condizioni sociali
  • Monkey Magic (Giappone), arrampicata. Promuove l’arrampicata libera tra le persone affette da disabilità visive

Fonte: sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *