Viva Italia

Informazione libera e indipendente

L’attentato esplosivo che ha colpito il locale di pokè ad Ostia, parlano i proprietari: “Ci rialzeremo”

Panni imbevuti di liquido infiammabile e una tanica. Indizi concreti all’interno del locale distrutto, già pronto a rialzarsi nonostante la deflagrazione abbia distrutto due vetrine e danneggiato gli interi. I titolari del Nalu Pokè di Ostia, il ristorante colpito da un attentato esplosivo alle 5 del mattino di venerdì 5 agosto, sono sicuri: è stato un attacco doloso.

Nel X Municipio torna così l’ombra del racket. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia di Stato che ha attivato la scientifica e avviato le indagini. La pista dolosa è più di una ipotesi. Il locale è stato dichiarato comunque agibile e i titolari già ieri hanno iniziato i lavori di ripristino: “Ci rialzeremo. – sottolineano con forza a RomaToday – Vogliamo dire grazie a tutte le persone di Ostia che ci stanno dimostrando davvero tanta solidarietà. La nostra è una attività di ragazzi e ragazze, una famiglia di persone che lavorano 12 ore al giorno. Quello subito, non è un attacco a Nalu ma a tutte le persone che credono nei valori della famiglia e del lavoro”.

“L’allarme ci ha svegliato segnalandoci una interruzione della corrente elettrica. Siamo andati lì e abbiamo trovato il locale distrutto, con la polizia già presente – aggiungono da Nalu Pokè – L’incendio è doloso. Hanno trovato una tanica di benzina, usata per incendiare il retro del magazzino dove c’è una grata che affaccia su una strada privata. Sono passati da lì. Hanno impregnato panni, stracci e camice di liquido gettandoli nel locale e provocando l’incendio. Il rogo ha poi fatto esplodere gli infissi. Noi abbiamo ottimi rapporti con i cittadini, con il quartiere e con i clienti”.

I proprietari hanno detto di non aver ricevuto mai minacce né di avere sospetti su chi possa aver appiccato il fuoco. In Procura il pm di turno è stato avvertito e si lavora, insieme alla polizia, per scoprire chi ha portato a compimento l’attentato esplosivo contro il Nalu Pokè di Ostia.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *