Viva Italia

Informazione libera e indipendente

L’assalto agli ultimi assegni: scatta la corsa per il reddito di cittadinanza

È partito l’assalto agli ultimi assegni. L’obiettivo: incassare il reddito di cittadinanza prima della profonda revisione prevista dal governo guidato da Giorgia Meloni. L’impennata di domande riguarda in particolar modo Napoli, con un boom che comunque ha interessato la Campania in generale. Parlano in maniera chiarissima i numeri riportati dall’Osservatorio statistico dell’Istituto nazionale previdenza sociale (Inps) in riferimento ai nuclei percettori del sussidio/pensione di cittadinanza negli anni 2019-2022.

I numeri sul reddito di cittadinanza

Da gennaio a ottobre del 2022 i nuclei richiedenti nella provincia di Napoli ammontano a 167.289. Un dato che può sembrare privo di importanza, ma che invece fa un certo effetto se viene paragonato al passato: i dati attuali superano di gran lunga quelli registrati nell’intero 2021 (142.749) e si avvicina di poco al dato complessivo del 2020 (176.009). Una quota che potrebbe essere presto raggiunta, visto che mancano ancora le cifre di novembre e dicembre. Sì, avete letto bene: le domande per accedere al reddito/pensione di cittadinanza presentate nei primi dieci mesi del 2022 sono superiori a quelle fatte nell’arco di tutto il 2021.

L’accelerazione è riscontrabile in generale in tutta la Campania: da gennaio a ottobre 2022 sono state ben 267.398 le domande per accedere al sussidio, mentre nell’intero 2021 erano state 227.187. Sarà un caso, ma il balzo di richieste arriva proprio mentre l’esecutivo di centrodestra ha messo nero su bianco l’intenzione di apportare una drastica rivisitazione della misura tanto cara al Movimento 5 Stelle.

Interessante anche il dato a livello nazionale (clicca qui per leggere). I numeri relativi ai primi dieci mesi del 2022 riferiscono di 1.506.647 nuclei percettori di almeno una mensilità di reddito di cittadinanza, con 3.437.485 persone coinvolte e un importo medio mensile erogato a livello nazionale di 582,09 euro. A ottobre 2022 i nuclei beneficiari di rdc sono 1.039.665, mentre i nuclei beneficiari della pensione di cittadinanza sono 122.499.

La marcia di Conte

Da oggi prende il via la marcia di Giuseppe Conte in tutta Italia per incontrare i percettori del reddito di cittadinanza, ascoltare il loro grido d’allarme e accogliere le istanze del territorio. Non a caso la prima tappa del tour è a Scampia (Napoli). “Con questa manovra di bilancio il governo Meloni vuole togliere tutto a oltre 600mila cittadini nel 2023. Non sono numeri su una calcolatrice, sono persone e famiglie. A chiunque può capitare di trovarsi in difficoltà, lo Stato non può voltare le spalle“, ha scritto l’avvocato sul proprio profilo Facebook.

Al di là della convenienza elettorale su cui punta il presidente del Movimento 5 Stelle, va chiarito che l’esecutivo non intende affatto lasciare per strada gli italiani con forti difficoltà economiche. Verrà garantita una struttura di supporto alle fasce deboli che non risultano essere in grado di lavorare; allo stesso tempo si attuerà una rivoluzione rispetto all’impianto attuale grazie a una riforma organica delle politiche attive e dei centri per l’impiego.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *