Viva Italia

Informazione libera e indipendente

L’Argentina vola con Lautaro, Suarez riaccende l’Uruguay

Con Dybala in panchina, Messi e Scaloni fuori per Covid e la qualificazione già assicurata battuto 2-1 il Cile. Un gol del Pistolero porta la squadra di Alonso è a un passo dal Qatar

Più forte di assenze e alibi. Priva di Messi (non convocato, causa Covid) e del c.t. Scaloni (positivo: al suo posto, in panchina, due ex Serie A come Walter Samuel e Roberto Ayala), l’Argentina, già sicura di un posto in Qatar, vince comunque in Cile. A Calama, nel deserto di Atacama, finisce 1-2. Nel segno Di Maria (autore del primo gol) e dei due Martinez: Emiliano para, Lautaro realizza la reta decisiva (e si aggiudica il “derby” contro Sanchez). Nella notte italiana l’Uruguay batte di misura il Paraguay (0-1 firmato da Suarez) e si rilancia nelle Qualificazioni sudamericane al Mondiale: esordio vincente per il nuovo c.t. Diego Alonso (che ha preso il posto di Tabarez).

Cile-Argentina 1-2

—  

L’Argentina (4-3-3) si affida agli “italiani” Molina, Gonzalez e Lautaro (oltre a De Paul, Paredes e Papu Gomez). Il Cile risponde con lo stesso modulo: tra i titolari ci sono Medel, Pulgar e Sanchez. Pronti, via e il cileno dell’Inter si rende subito pericoloso su punizione (3’). Il vantaggio, però, è dell’Argentina, siglato dall’ispirato Di Maria con sinistro dalla distanza (9’). Il Cile torna in partita al 20’ grazie all’incornata di Brereton. Ci pensa poi il Toro, al 34’, a decidere l’incontro: Lautaro si avventa su una respinta di Bravo (che dopo il gol subito viene sostituito con Cortes) e insacca, con un tap-in, l’1-2. Il Cile si gioca tutte le sue carte, ma deve fare i conti con Emiliano Martinez: il portiere dell’Aston Villa è determinante sui tentativi di Paulo Diaz (45’) e Brereton (84’). Nel finale c’è spazio per Correa (85’), mentre rimangono in panchina Dybala e Musso. L’Argentina, seconda nel girone (32 punti, -4 dal Brasile e con uno scontro diretto ancora da giocare), resta imbattuta. Il Cile è settimo a 16 (a -1 dai playoff e -3 dal quarto posto, l’ultimo per la qualificazione diretta): Sanchez e compagni hanno ancora tre gare per provare a strappare un pass per il Qatar.

Paraguay-Uruguay 0-1

—  

Dopo quattro sconfitte, l’Uruguay torna a vincere. Il nuovo c.t. Diego Alonso affida le chiavi del centrocampo a Vecino e Bentancur (4-4-2); mentre Sanabria è titolare nell’attacco del Paraguay (4-4-2). Nel primo tempo l’Uruguay viene fermato da due legni, colpiti da Suarez (16’) e Godin (24’). In avvio di ripresa è proprio il Pistolero dell’Atletico Madrid a realizzare, con un diagonale, il gol decisivo (50’). Nel finale il Paraguay del c.t. Schelotto rimane in dieci: espulso, al 95’, Gustavo Gomez, ex Milan. L’Uruguay sale a quota 19 punti ed è quarto (nell’ultima posizione che garantisce la qualificazione diretta al Qatar). Il Paraguay non vince da sei giornate e resta penultimo a 13 punti.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *