Viva Italia

Informazione libera e indipendente

L’addio della Leonessa Sansonna: “Diventerò mamma”

Nel giorno della presentazione della Igor, il libero dà l’annuncio del ritiro: “Il volley è stato l’amore più grande, ora c’è la gioia della maternità”

Vestito blu lungo e tacchi e il sorriso di sempre inondata dagli applausi del PalaIgor nel giorno della presentazione della squadra. Ha salutato il campo così Stefania Sansonna, una delle più solide interpreti del ruolo di libero del campionato italiano degli ultimi 15 anni, ruolo che l’ha portata anche in Nazionale e che le ha fatto vincere tre scudetti (2 con Piacenza e uno con Novara) cinque coppa Italia, due Supercoppa e una Champions League.

L’attesa

—  

Un legame con Novara che è durato sette anni e che l’ha portata a vincere tutto e che ha interrotto per un obiettivo più grande: “Il mio addio al volley me lo immaginavo così. Le mie emozioni adesso sono diametralmente opposte: dove c’è un vuoto importante perché il volley è stato l’amore più grande della mia vita, c’è la gioia della maternità. Era una cosa che era dentro di me da una vita. Ma un figlio non può essere solo egoismo. Non c’è l’incastro perfetto ma il mio fidanzato è un medico: mi ha curato il mal di schiena e poi ha curato l’anima e il cuore. Non mi vergogno a dirlo. Mi sentivo un po’ vecchia avevo paura che non potesse accadere, pensavo che ci sarei arrivata con terapie alternative invece è successo. Ora il mio bambino e lui sono l’amore della mia vita”.

L’addio

—  

Emozioni che non le fanno dimenticare vent’anni di vita: “Novara è stata l’onore più grande della mia vita. Ho costruito tanto con questa società. Non c’è un’altra cosa che può sostituirlo: la leonessa si ritira. Si prende il suo tempo”. Però sa già dove potrebbe fare la differenza: “Mi mi piacerebbe un futuro nella pallavolo più nel raccontare il volley, nel provare a farlo amare come l’ho amato. Chissà, c’è tempo. Vedremo per ora mi godo quello che succede”

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *