Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Lacrime danesi, Hjulmand: “Sterling allunga la gamba”. E Mou: “Non è mai rigore”

Il sogno spezzato su un penalty il cui replay non toglie i dubbi. Il c.t. danese attacca, Mourinho: “Ha vinto la squadra più forte, ma…”

La favola si è interrotta sul più bello, con rimpianti e qualche polemica per l’azione che ha determinato il calcio di rigore fischiato per fallo su Sterling. Due le obiezioni alla decisione dell’arbitro. Con stile e toni pacati, la prima l’avanza il c.t. danese Hjulmand: “Cinque secondi prima che Sterling prendesse la palla, c’era un altro pallone in campo e l’ho segnalato al quarto uomo, ma il gioco è proseguito. E poi ha allungato la gamba. Non era fallo da rigore”. Una seconda obiezione che pare cogliere nel segno e ha molto più di sostanza e riguarda l’effettiva rilevanza dell’intervento di Mahele su Sterling: era davvero falloso? Più no che sì, senza dubbio.

Mou: “Non è mai rigore”

—  

E tra i tanti contrari alla decisione dell’arbitro Makkelie, anche il neo tecnico della Roma José Mourinho che sui social e a Talk Sport ha espresso il suo disappunto: “Ha vinto la squadra più forte. L’Inghilterra ha meritato ed è stata fantastica ma per me non è mai rigore. A questi livelli in una semifinale europea davvero non ho capito la decisione. Sono felice per l’Inghilterra, ma come uomo di calcio sono deluso per la decisione che è stata presa”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *