Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La serie D scalda i motori: il 19 gennaio si torna a giocare

Sarà un derby tra Marche e Abruzzo quello che andrà in scena mercoledì 19 gennaio, la data scelta dalla Lega Nazionale Dilettanti per  le gare di recupero di Castelfidardo-Notaresco e Montegiorgio-Vastese.  Entrambe le partite erano state rinviate a causa della positività al Covid di alcuni giocatori delle rispettive squadre.
La serie D torna quindi in campo dopo quasi un mese di stop tra pausa per le festività natalizie e sospensione del campionato causa Covid. Saranno due recuperi fondamentali per le squadre marchigiane, chiamate a raccogliere punti preziosi in ottica salvezza. In particolare il Montegiorgio ha bisogno di ossigeno per risollevarsi da un inizio di campionato abbastanza complicato, dove ha ottenuto molto meno di quanto ci si aspettasse. La squadra di mister Eddy Mengo, terzultima in classifica, ha bisogno dei tre punti per iniziare un percorso di allontanamento dalla zona calda dei play-out. Missione assolutamente alla portata dei rossoblu, sia per una classifica corta che vede 11 squadre racchiuse in 9 punti, sia per la rosa a disposizione che vale senz’altro di più dei 16 punti fin qui raccolti. Dal mercato invernale è arrivato anche il gioiellino Marchionni, fantasista classe 1994, che aveva già vestito la maglia rossoblù per due stagioni, prima di accasarsi al Notaresco (avventura durata pochi mesi).
Proprio il Notaresco sarà l’avversario del Castelfidardo nell’altro recupero di serie D girone F che andrà in scena mercoledì allo stadio Mancini. Un avversario tosto per i fidardensi, che devono però riscattarsi dal brutto kappaò di fine anno in casa del Nereto, penultima in classifica. Uno stop inaspettato che ha un po’ rovinato la festa dei biancoverdi, pronti a salutare un 2021 estremamente positivo. In effetti così è stato, perché la squadra presa in mano quest’estate da mister Manoni  sta continuando sulla falsa riga di quella lasciata da Lauro, sorprendendo un po’ tutti viste le partenze dei big Giampaolo, Di Dio, Njambè, Puca e Zeetti. Un anno fa il Castelfidardo dopo 15 partite di campionato giocate aveva esattamente gli stessi punti di adesso (22), per poi chiudere il girone di ritorno a quota 55 sfiorando addirittura i play-off. Una tabella di marcia che teoricamente la squadra di Manoni potrebbe ancora replicare, considerando che dopo l’impegno contro il Notaresco avrà un’altra gara casalinga contro l’Atletico Terme Fiuggi, ultima di andata. E con 6 punti in palio i biancoverdi potrebbero chiudere proprio a quota 28, in perfetta media rispetto alla scorsa stagione, ma soprattutto ipotecando già una bella fetta di salvezza.

Fonte: centropagina.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *