Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La nuova Peugeot 308 2021 in anteprima a Milano


Tutti i dettagli dell’anteprima milanese della nuova Peugeot 308

4 giugno 2021 – 12:00

Dopo l’anteprima nazionale di qualche mese fa, il marchio del Leone ha svelato a Milano la nuova Peugeot 308 2021, terza generazione della berlina francese che evolve notevolmente. Tutta un’altra auto rispetto a prima, e se già questo è evidente in foto, dal vivo rende ancora di più.

Come tutte le nuove vetture dell’azienda, la Peugeot 308 2021 sposa il concetto di “Power Of Choice”, ed è disponibile sia con motorizzazioni classiche benzina e diesel, sia in due varianti ibride plug-in, con una gamma piuttosto completa in grado di assecondare le esigenze sia di chi si sposta molto sia di chi preferisce l’ibrido o vive in città dove l’elettrico è ormai il solo favorito. La nuova Peugeot 308 arriverà sul mercato a settembre, ma sarà ordinabile dal prossimo 11 giugno 2021: non sono ancora stati svelati i prezzi italiani, ma Peugeot ha dichiarato che non saranno distanti da quelli dell’attuale generazione, che parte da circa 23.000 euro.

Peugeot 308 2021: che design! 

Per quanto bella, in foto non rende: è dal vivo che ci si accorge di quanto questa vettura sia ricercata e studiata nell’estetica. Una vettura pensata prima di tutto per il mercato europeo e italiano, nei quali l’attenzione al lato estetico è molto importante. Ad ogni modo, ancor più che in passato, la linea della nuova Peugeot 308 2021 è più sportiva, caratterizzata dal cofano molto allungato, dal frontale massiccio con griglia a listelli di diverse forme e dimensioni che creano senso di infinito, e al centro dal nuovo logo a scudetto, grande e imponente, che contribuisce a creare grande personalità.

Il muso della 308 è sottile ma possente, e questo è merito della griglia, assoluta protagonista del frontale, esaltata dai fari sottili full LED, sempre accompagnati dagli artigli a LED che ormai caratterizzano il marchio. È di profilo che si nota la sinuosità della linea, accentuata dal colore di lancio, un bel verde smeraldo, a contrasto con i grandi cerchi neri; ed è sempre di profilo che si nota il cofano molto lungo e, a contrasto l’abitacolo arretrato. Il posteriore è caratterizzato dal “solito” fascione unico orrizzontale, che include anche i fari, piccoli ma di rilevanza: rispetto agli altri modelli, qui gli “artigli” sono bianchi da spenti, e più inclinati, mentre il resto lascia spazio al portellone del bagagliaio, pulito, e dalle muscolose ma morbide linee laterali del posteriore.

I nuovi interni

Novità ancora più importanti riguardano gli interni. Peugeot mantiene il volante piccolo, che personalmente apprezzo anche se molto divisivo, e il cruscotto rialzato, portando una nuova generazione dell’iCockpit 3D e puntando a semplificare la guida dell’utente intercettandone la visuale e, quindi, cercando di distrarlo di meno. Le finiture dei materiali sono migliorate, e come l’esterno anche l’interno si presenta molto curato e sportivo.

Migliorata è l’abitabilità: rispetto alla precedente generazione, la Peugeot 308 2021 ha un bagagliaio di 412 litri (355 sulla Hybrid), meno dei 420 della precedente: una scelta fatta per migliorare lo spazio, soprattutto quello posteriore che risultava uno dei difetti più grandi della vecchia 308. Io mi sono seduto, e in effetti devo dire che di spazio ce n’è persino per un watusso. Certo, è stata una seduta breve, ma comunque avendo provato anche quella “vecchia” ho notato le differenze. Ottima invece la seduta anteriore, dove è tutto sotto controllo anche grazie alla plancia orientata verso il conducente.

Gli I-Toggle e il nuovo Peugeot i-Connect Advanced

Gli interni cambiano soprattutto per quanto riguarda la parte centrale, il grande complesso di display e tunnel. Sugli allestimenti Allure, Allure Pack, GT e GT Pack vengono meno i pulsanti fisici del clima, sostituiti ora dai nuovi “i-toggle”, pulsanti virtuali completamente personalizzabili posti di fronte allo schermo centrale, che rendono la 308 più “tecnologica” futuristica. Al pari dei vecchi pulsanti fisici, tutti gli i-toggle rappresentano un comando tattile di scelta rapida per regolare il clima, per cercare un contatto, avviare un’app e via dicendo, sempre in base alla scelta del conducente.

Sul tunnel, invece, viene meno la vecchia leva del cambio automatico, sostituita da un più compatto selettore a impulsi, abbinato al selettore delle modalità di guida – Electric, Hybrid, Eco, Normal, Sport in base al motore. Inoltre, sono presenti:

  • Base di ricarica wireless per lo smartphone;
  • Due porta bicchieri;
  • Due prese USB-C (purtroppo non tipo A);
  • Un totale di 34 litri di vani porta oggetti;
  • Il bracciolo centrale.

Tutto l’ambiente è illuminato a LED, e l’utente può scegliere fino a 8 colori, mentre i rivestimenti sono in plastica, tessuto, alcantara o alluminio lavorato.

Nuovo è anche il sistema di infotainment, il Peugeot i-Connect Advanced, completamente riprogettato per essere più fluido, intuitivo ed economico. Ogni proprietario può definire e salvare le sue preferenze di visualizzazione, ed è possibile impostare fino a 8 profili. Rimane la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, ora wireless, mentre la novità è che ora si possono collegare contemporaneamente due smartphone tramite bluetooth. La schermata è semplice e personalizzabile, multi-finestra e con possibilità di aggiungere widget e scorciatoie.

Il sistema si comanda con il comando vocale “Ok Peugeot”, al fine di migliorare la sicurezza e rendere l’utilizzo ancora più semplice.


ADAS di ultima generazione

La tecnologia riguarda anche i sistemi ADAS: oltre ai classici, come Cruise Adattivo o assistente di corsia, la Peugeot 308 2021 dispone del Pack Drive Assist 2.0, che arriverà alla fine del 2021 e che permette di arrivare a un nuovo stadio della guida semi-autonoma. Questo nuovo pacchetto include:

  • Cruise Control Adattivo con Stop&Go (solo con cambio automatico);
  • Lane Keeping Assist;
  • Semi-Automatic Lane Change, che propone al conducente di superare il veicolo che lo precede e di rientrare nella sua corsia, a partire da 70 km/h e fino a 180;
  • Anticipated speed rocommendation, il sistema che suggerisce al conducente di adattare la velocità non solo sui cartelli di quel percorso, ma anche su quelli successivi;
  • Curve Speed Adaptation, che ottimizza la velocità in funzione della traiettoria in curva, fino a 180 km/h.

Altri equipaggiamenti, di serie o optional a seconda dell’allestimento:

  • Sensore di angolo cieco fino a 75 metri;
  • Rear Traffic Alert;
  • Nuova telecamera a 180° in alta definizione con ugello di pulizia integrato;
  • Parcheggio assistito con visuale a 360°;
  • Accesso Keyless;
  • Parabrezza riscaldato;
  • Specchietti retrovisori che si orientano in retro;

La ricca gamma dei motori

Come si anticipava, la Peugeot 308 2021 ha una ricca gamma di motori. Oltre a quelli tradizionali, si aggiungono due nuove motorizzazioni ibride plug-in:

  • Hybrid 225 e-EAT8, con due ruote motrici che abbina un motore a benzina da 180 CV a uno elettrico da 110, per una potenza combinata di 225 e 59 km di autonomia in elettrico;
  • Hybrid 180 e-EAT8, con due ruote motrici, che abbina un motore a benzina da 150 CV a uno elettrico da 110, per una potenza combinata di 180 CV e 60 km di autonomia in elettrico;

In entrambi i casi la batteria ha una capacità di 12,4 kWh, con due caricatori a bordo, uno domestico e uno pubblico. È inoltre da segnalare che sarà disponibile l’abbinamento ad EasyWallbox, la wallbox che si collega a una normale presa Shuko senza aumentare la potenza dell’impianto domestico, e in grado di regolare in automatico la potenza, permettendo di ricaricare l’auto e al contempo di accendere forno, condizionatore e altri elettrodomestici importanti.

La ricarica della batteria richiede 1 ora e 55 con wallbox da 7,4 kW e caricatore monofase da 7,4 kW; mentre 7 ore con la presa standard da 8 ampere.

Per quanto riguarda i motori a benzina, rimane l’ottimo 3 cilindri 1.2, piuttosto efficiente e parco nei consumi, nelle seguenti configurazioni:

  • PureTech 110 CV con cambio manuale a 6 rapporti;
  • PureTech 130 CV con cambio manuale a 6 rapporti;
  • PureTech 130 CV con cambio automatico a 8 rapporti;

Due le motorizzazioni diesel, sempre con il 4 cilindri da 1,5 litri:

  • BlueHDi 130 CV con cambio manuale a 6 rapporti;
  • BlueHDi 130 CV con cambio automatico a 8 rapporti.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Fonte: quotidianomotori.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *