Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La magia dello sport nel corto che è piaciuto a Mattarella

I ragazzi del Medi impegnati nella realizzazione del cortometraggio

I ragazzi del Medi impegnati nella realizzazione del cortometraggio

Meno di venti minuti per raccontare lo sport e mescolarlo con la magia. Sette ragazzi del liceo Medi di Villafranca hanno girato un cortometraggio che è arrivato dritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La risposta dalla segreteria del Quirinale non si è fatta attendere e nei giorni scorsi è arrivata in via Magenta per la gioia degli studenti e della professoressa Anna Baraldo, l’insegnante che ha coordinato il progetto. Con tanto di complimenti e approvazione da parte del capo dello stato. Il video, disponibile su Youtube, si chiama «Divers-abilità che unisce». Diciannove minuti di interviste al mondo sportivo locale e paraolimpico. Uno spaccato per raccontare anche la vita, spesso difficile, degli atleti con disabilità. Ai microfoni di Alessandro Mondini, Agata Tebaldi, Andrea Maffei, Matilde Dal Forno, Giorgia Baciga, Valentina Bombieri e Massimo Costanzo (ragazzi della 5C e 5H del Medi) si sono alternate prima Sara Simeoni e Francesca Porcellato ricordando le loro avventure olimpiche. E poi, per raccontare come si vive il basket in carrozzina, sono finiti sullo schermo i cestisti Michele Zilocchi, Andrea Arbetti, Valentino Dal Pozzo, Niki Leonetti e Sofia Vespignani dell’Alpo Basket. E ancora: Paolo Maccacaro e Daniele De Leso hanno parlato del rugby mentre Xenia Palazzo, nuotatrice azzurra paraolimpica, ha raccontato la sua esperienza in vasca. Asia Sgaravato, campionessa delle due ruote, e Mattia Cambi con Yoko Plebani si sono confessati sul loro sport, il triathlon e la canoa. Il progetto è stato realizzato anche grazie al contributo dall’assessore all’istruzione Anna Lisa Tiberio e il corto è stato finanziato con parte dei fondi arrivati dal ministero dell’istruzione, e del Mibac, quello dei beni e delle attività culturali, «Cinema Scuola» vinto proprio dall’istituto diretto da Marzo Squarzoni. Quel bando, infatti, aveva portato a Villafranca circa 30mila euro. La regia del video è stata affidata al professionista Steven Renso e sul web ha già collezionato oltre tremila visualizzazioni. «Grazie fondi ministeriali», commenta Tiberio, «sono stati realizzati tanti progetti sul valore dell’inclusione perché diventi il vero punto di forza della scuola». «È stata un’esperienza importante», spiega la professoressa Baraldo, «e servirà anche nell’ambito di una materia da poco introdotta, l’educazione civica». Contenti anche i ragazzi che hanno preso parte al progetto. Una di loro, Matilde dal Forno, spiega: «Abbiamo avuto poco tempo per realizzare tutto, ma siamo molto soddisfatti. Chi ha disabilità ha anche una luce particolare negli occhi e ha molto da trasmettere». «Ci sono tante persone che restano nell’ombra», dice Massimo Costanzo, «ma conoscendoli si scopre che hanno fatto cose grandi e hanno una grande voglia di vivere». •

Fonte: larena.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *