Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La giornalista Rai punita e messa in stanza col collega con problemi di flatulenza

La sua presenza è sgradita ai superiori e così, per punizione, le viene assegnata una postazione di lavoro nella stessa stanza con un collega che ha problemi di flatulenza ed eruttazioni. E’ quanto capitato a Dania Mondini, volto noto del piccolo schermo perché tra le conduttrici del Tg1, secondo quanto ha reso noto lei stessa. La giornalista ha denunciato i suoi superiori e il caso è finito in procura, a Roma. Cone riporta La Repubblica, il pm ha aperto un fascicolo per stalking mettendo nel mirino i cinque “giornalisti – dirigenti” indicati dalla Mondini. Si tratta di Filippo Gaudenzi, Marco Betello, Piero Felice Damosso, Andrea Montanari e Costanza Crescimbeni. All’epoca, è il 2018, ricoprivano posizioni di vertice all’interno del telegiornale.

Secondo quanto denunciato, in redazione il clima sarebbe stato parecchio teso e la giornalista sarebbe stata costretta alla “convivenza” col collega, al suo “No” le sarebbero stati assegnati servizi brevi e banali. Avrebbe subito aggressioni verbali per piccoli errori durante la conduzione del telegiornale.  

La cronista presenta agli inquirenti referti medici che provano lo stress patito a causa dei demansionamenti. Il pm sente i testimoni: sei giornalisti del Tg1. Cinque di loro sostengono che non c’è stata alcuna persecuzione, una sola collega sposa la versione della cronista-vittima. La procura decide di chiedere l’archiviazione del caso, ma la Procura generale è di avviso opposto. Il pg Marcello Monteleone avoca a sé l’inchiesta, togliendola di fatto al pm, e decide di continuare a indagare per stalking i 5 giornalisti della Rai.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *