Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La gaffe sul Milite ignoto: cosa è successo con la foto

Il 4 novembre ricorre l’anniversario dei cento anni del Milite ignoto e il governo ha iniziato a preparare l’omaggio in occasione del secolo. Per l’occasione è stata preparata una locandina diffusa su Twitter, ma palazzo Chigi ha commesso una gaffe nella scelta delle illustrazioni, inserendo le immagini di un gruppo di soldati portoricani e non italiani. E, in più, nella cartina non è stata inserita l’Italia. Un errore notato in prima battuta dal ministero della Difesa, tanto che la locandina è stata ritirata. Il Milite ignoto è uno dei simboli del nostro Paese, emblema di tutti i militari caduti in guerra. Il 4 novembre 1921 la salma del giovane soldato morto e mai identificato. È uno dei 650.000 morti durante la Prima guerra mondiale

Come riporta il Foglio, sono tanti i generali in pensione che hanno chiamato al centralino di palazzo Chigi per lamentare l’errore, per segnalare che la cartina inserita nella locandina non era riferibile all’Italia ma che, molto probabilmente, si tratta della penisola iberica. Altri grandi ufficiali, invece, suggeriscono che la mappa possa essere della Colombia. Tutti sono però concordi nel dire che non si tratta sicuramente della nostra penisola.

Sull’argomento è intervenuta anche Giorgia Meloni: “Clamoroso errore della presidenza del Consiglio dei ministri: sui profili social della Struttura di missione per gli anniversari nazionali di Palazzo Chigi viene postata una grafica istituzionale per il centenario del Milite ignoto che però non c’entra assolutamente niente con la nostra storia nazionale“. Quindi, la leader di Fratelli d’Italia ha proseguito: “Si vedono, infatti, dei soldati Usa della Seconda guerra mondiale e una porzione di cartina geografica che non è l’Italia. Ma come è possibile tale sciatteria? Chi ha autorizzato questo scempio?“. Quindi Giorgia Meloni ha concluso: “Fratelli d’Italia presenterà un’interrogazione al governo, al premier Draghi e al ministro delegato Dadone, per conoscere i responsabili di questa indecenza“.

Palazzo Chigi in serata ha rilasciato una nota, spiegando l’accaduto: “Per un refuso durante le attività di selezione, è stata diffusa, riguardo al contenuto del tweet precedente, una immagine inesatta. Anche grazie alle segnalazioni ricevute, la Struttura di missione ha tempestivamente provveduto a rimuoverla e sostituirla“. Quindi la nota conclude: “Pur trattandosi di episodio verificatosi nel contesto di carichi di lavoro particolarmente intensi, saranno comunque adottati, all’esito delle verifiche interne già avviate, i provvedimenti del caso. La Struttura di missione esprime sentito rincrescimento, scusandosi per l’inconveniente“.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *