Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La fiera di San Martino scalda i motori, a esaltare la cucina romagnola anche Antonella Clerici

La piadina con salsiccia e cipolla, rigorosamente di Santarcangelo, i polli allo spiedo e i cappelletti, la polenta e gli arrosticini, i formaggi e i salumi del territorio. Il meglio dello street food con cibo internazionale e rivisitazioni dei grandi classici della cucina italiana, dai gyoza giapponesi alle polpette, dai passatelli all’asado argentino. Il vino novello tipico dell’autunno romagnolo, la birra artigianale, i liquori e gli amari con le erbe della campagna. Sarà l’enogastronomia la protagonista principale della Fiera di San Martino, ormai ai blocchi di partenza: dalle ore 16 di giovedì 10 novembre prenderà avvio l’anteprima, proprio con l’apertura dei punti ristoro e delle osterie.

Nelle piazze Ganganelli e Marconi, in via Andrea Costa e piazzale Francolini le proposte più tradizionali della cucina romagnola e italiana – le caldarroste e la cagnina, la trippa e lo stinco, gli strozzapreti e i cappelletti – mentre via De Bosis ospiterà i cibi di strada. In via Cavallotti e piazza Gramsci i food truck proporranno un menù più contemporaneo, con rivisitazioni in chiave street e finger food delle ricette tradizionali – dai passatelli alle polpette – e piatti provenienti da ogni parte del mondo, dal Giappone al Messico.

Chi vuole, inoltre, potrà portare a casa assaggi dei prodotti tipici romagnoli e delle altre regioni italiane visitando due mostre mercato: Casa Romagna in piazza Ganganelli e la Casa dell’Autunno in piazza Marini. Cioccolato artigianale, dolci e altre golosità, come da tradizione, si troveranno invece lungo via Saffi, che durante la Fiera diventerà come di consueto la scalinata delle “luverie”.

L’anteprima si concluderà con una vera e propria veglia in attesa di San Martino: alle ore 21 nello spazio eventi di piazza Ganganelli i poeti e le poetesse Germana Borgini, Sergio Lepri, Dauro Pazzini, Stefano Stargiotti e Annalisa Teodorani leggeranno le loro opere e alcuni brani di altri poeti dialettali.

Sempre a proposito di cibo e tradizioni, aperte fino a sabato 12 novembre le iscrizioni al Palio della Piada, che al momento conta già una ventina di adesioni: per partecipare alla competizione dedicata ai piadinari non professionisti è possibile contattare la Pro Loco al numero 0541/624720 o all’indirizzo mail [email protected]

Alla Fiera di San Martino, infine, Rai Uno dedicherà un servizio con alcune immagini d’archivio che fornirà informazioni sull’edizione 2022: il video andrà in onda proprio la mattina dell’11 novembre, nel corso della trasmissione “È sempre mezzogiorno” condotta da Antonella Clerici.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *