Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La Fezzanese passa ad Albenga Decide una tripletta di Lorenzini

ALBENGA

1

FEZZANESE

3

ALBENGA: Vernice, Barisone, Dagnino (80’ Belvedere), Carballo (65’ Beluffi), Anich, Gibilaro, Basso, Graziani G. (73’ Sanci), Graziani T., Jebbar (80’ Lupo), Puddu. All. Ferraro.

FEZZANESE: Mariani, Gamberucci, Selimi (80’ Guzzoni), De Martino, Zavatto, Andrei, Terminello, Grasselli (50’ Brizzi), Tivegna (89’ Di Vittorio), Smecca (65’ Lorenzini), Gabrielli (80’ Frolla). All. Turi.

Arbitro: Laganaro (assistenti Conio e Sciallero) di Genova

Marcatori: 27’ Jebbar; 85’, 90’ e 95’ Lorenzini.

ALBENGA – La capolista Fezzanese fa un passo deciso verso la promozione in serie D. Infatti la compagine del presidente Arnaldo Stradini, se pur priva del bomber e capitano Baudi, trascinata da un incontenibile Lorenzini autore di una tripletta vince 3-1 in rimonta e nei minuti finali sul campo dell’Albenga portando così a cinque i punti di vantaggio sulle seconde classificate Rapallo, Baiardo e Taggia a sole due giornate dal termine dei play-off d’eccellenza. Gli ingauni partono forte e già al 3’ con Thomas Graziani impegnano Mariani. Al 5’ Smecca ci prova con un tiro a girare ma la palla esce. Al 10’ gran botta di Anich con palla che termina a lato. Al 27’ locali in vantaggio con Jebbar con una potente conclusione dopo una respinta di Mariani su precedente tiro di Thomas Graziani. Al 35’ i fezzanoti reclamano il rigore in quanto Andrei, smarcato da Tivegna, è vistosamente ostacolato in area da un difensore ma l’arbitro fa proseguire. Al 43’ provvidenziale uscita di Vernice su Grasselli ben lanciato da De Martino. Al 45’ Smecca, dopo uno scambio con Selimi, calcia alto da buona posizione. Al 48’ Tivegna calcia dal limite di poco alto. Al 57’ Anich su punizione calcia di poco a lato. All’85’ il neoentrato Lorenzini trova il pareggio con una prodezza segnando con una spettacolare conclusione. Al 90’ ancora Lorenzini fa doppietta ribaltando il risultato e portando i verdi sul 2-1 approfittando di un errore di Puddu. Al 95’ il tris sempre di Lorenzini che fa tripletta in contropiede.

Paolo Gaeta

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *