Viva Italia

Informazione libera e indipendente

La Champions League scalda i motori

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È il torneo più atteso di tutti. È il titolo che ogni calciatore vuole alzare al cielo in primavera. La Champions League, la regina delle competizioni per club, è pronta a iniziare la sua nuova stagione. Una stagione che sarà spaccata in due per quasi due mesi dall’edizione dei mondiali di Qatar 2022, un evento che avrà luogo dal 20 novembre al 18 dicembre. Per la prima volta giocata nell’autunno europeo, questa manifestazione imporrà dei nuovi ritmi ai campionati europei, e lo stesso vale per la Champions, la cui fase a gironi avrà inizio il 6 settembre e si svolgerà in appena due mesi. Qualcosa di mai visto.

In quest’edizione così speciale e a sé stante, sarà dunque fondamentale partire benissimo. Lo sanno le squadre inglesi, che hanno dato il via alla loro stagione di Premier League durante la prima settimana di agosto e vorranno dare il massimo fin dal primo momento. Nel contesto attuale il Manchester City, seguito da Liverpool e PSG, spicca in questo momento come il grande favorito al trionfo da quanto indicano quote sulla Champions League più aggiornate in questo momento. La squadra di Guardiola, che si è rinforzata con una serie di giocatori di rilievo, tra tutti il norvegese Erling Haaland, si candida come la principale protagonista di un torneo che è diventato un’ossessione sia per la ricca proprietà sia per i tifosi dell’Etihad Stadium.

Dietro di loro c’è il Paris Saint Germain, un’altra squadra fatta con colpi di mercato ad effetto e che ha potuto mantenere in organico un fenomeno come Kylian Mbappé. I parigini, tuttavia, stanno vivendo un momento particolare per quanto riguarda gli equilibri nello spogliatoio, vista la guerra fredda tra Neymar e Mbappé, che si disputano il privilegio di calciare i rigori. C’è però un’altra inglese, come abbiamo anticipato, a pretendere diritti sulla Champions, ed è il Liverpool di Jurgen Klopp, finalista l’anno scorso a Parigi contro il Real Madrid e una delle squadre più divertenti e dinamiche in circolazione.

Tuttavia, se si parla di Champions League è impossibile non pensare al Bayern Monaco. La squadra bavarese, che si è imposta per l’ultima volta nel 2020, continua a essere una delle realtà più solide in assoluto. Nonostante la cessione di Robert Lewandowski al Barcellona, il Bayern è infatti una delle realtà più interessanti dal punto di vista tattico grazie alle innovazioni di un nuovo tecnico come Julian Nagelsmann. Aver acquistato un attaccante veloce come Sadio Mané permetterà ai bavaresi di giocare più in profondità, mentre tutti si aspettano la definitiva esplosione di un talento assoluto come Jamal Musiala, un atleta classe 2003 che sembra essere un predestinato.

In Champions, tuttavia, non bisogna mai sottovalutare troppo il Real Madrid, proclamatosi campione per la 14esima volta nella sua storia nel maggio scorso e dotato di un grande organico, anche nonostante la cessione del solido centrocampista Casemiro al Manchester United. Attenzione anche al Barcellona, squadra che si è rinforzata non poco nell’ultimo mercato estivo e che vuole tornare ai grandi successi di dieci anni fa.

Fonte: luinonotizie.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *