Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Karl-Heinz Riedle a Sky Sport: “Haaland? Senza super offerta resta qui. Lazio nel cuore”

L’ex attaccante della Lazio e attualmente in società nel Borussia Dortmund ha parlato a Sky Sport 24 del suo passato in Italia e del presente giallonero: “Haaland? Mai visto uno così, ha un contratto e senza una super offerta resta qui con noi. Il nuovo Haaland c’è già e si chiama Moukoko. Lazio un grande ricordo, Immobile bomber d’altri tempi”. E poi svela il suo segreto per saltare così in alto

CITY-DORTMUND LIVE

Karl-Heinz Riedle alla Lazio è ancora ricordato con grande affetto. Tre stagioni in Serie A, una grande coppia con Sosa e più di trenta gol all’Olimpico. Colpo di testa come specialità, e la capacità di saltare altissimo. Oggi fa parte del club con cui ha vinto tanto in carriera, il Dortmund. Due campionati e la Champions del 1997 della finale contro la Juve, con tanto di doppietta personale. Karl-Heinz Riedle è stato ospite in collegamento a Sky Sport 24, insieme a Gianluca Di Marzio, parlando sia del suo passato in Italia che del presente del club giallonero. Impossibile, con la Champions alle porte, non partire da Haaland: “È un fenomeno – ha detto Riedle senza grandi dubbi -, non avevo mai visto uno come lui. È forte fisicamente, è veloce, ha diciannove anni ma gioca con l’esperienza di uno di ventotto. Siamo molto fortunati ad averlo qui”.

Haaland e il mercato

CLASSIFICA Nessuno come Haaland: tutti gli U21 più preziosi

“Tutti lo vogliono, è normale – ha proseguito Riedle in tema calciomercato, dopo gli incontri recenti sia con Barcellona che col Real Madrid -. Il suo futuro? Il Dortmund è una squadra dove un giovane può crescere, sa bene che questo non sarà l’ultimo club della sua carriera. Ma il Dortmund è stato chiaro: c’è un contratto e, se nell’estate del 2021 (quando ancora non vale la clausola da 75 milioni, ndrnon dovesse arrivare una super offerta, lui rimane con noi. È importantissimo. Il nuovo Haaland? C’è già e si chiama Moukoko, è bravo e intelligente, ma è ancora molto giovane (è un classe 2004, ndr). Sicuramente non è ancora al suo livello. Se Haaland dovesse partire servirà un sostituto di livello internazionale”.

“Vi svelo il mio segreto per saltare così in alto”

Riedle è ancora oggi idolo indiscusso dei tifosi della Lazio: “Sono passati tanti anni ma è sempre un bel ricordo – ha proseguito -, per me l’Italia è stata una grande esperienza. Come facevo a saltare così in alto? Sono uno e ottanta, ma da giovane avevo fatto tanto salto in alto, è quello che mi ha dato grande elevazione. Seguo ancora oggi il calcio italiano. Tutte fuori dalla Champions? La concorrenza è molto forte, basti pensare alla Lazio che ha affrontato il Bayern Monaco. Immobile? È un centravanti d’altri tempi, peccato che in Germania (nel Dortmund nel 2014-15, ndr) non sia riuscito a far vedere quello che sa fare. È un peccato”.

“L’Italia può fare un grande Europeo”

la news Pubblico all’Europeo, ok del Governo alla Figc

Nel frattempo si avvicinano sempre di più gli Europei: “La Germania ha avuto qualche problema ma, esattamente come l’Italia, è una nazionale che quando conta fa sempre bene – ha detto Riedle -. Certo, il 6-0 contro Spagna è stato durissimo, e ci sono state tante critiche. Stesso discorso contro la Macedonia del Nord, non eravamo al cento per cento e loro hanno fatto la partita della vita. Ma Löw ha tantissima esperienza. L’Italia di Mancini? Può fare un grande Europeo“.

sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *