Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Juve in allarme: il polpaccio ferma Dybala, botta al ginocchio per Bentancur

Nella sfida di qualificazione ai Mondiali problemi muscolari per l’argentino che tornava titolare dopo due anni ed è stato sostituito alla fine del primo tempo, l’uruguaiano si scontra con Correa. La Joya si sarebbe fermata in tempo: sovraccarico

Sono ore di apprensione in casa Juventus, nell’attesa di comprendere meglio le condizioni di Paulo Dybala e Rodrigo Bentancur. Entrambi sono stati protagonisti del match tra Uruguay e Argentina, ma sono stati costretti a lasciare il campo a causa di problemi fisici.

L’attaccante argentino, che tornava titolare nell’Albiceleste dopo due anni (18 novembre 2019, anche in quella circostanza contro l’Uruguay) è rimasto negli spogliatoi all’intervallo per un presunto fastidio muscolare, dopo aver confezionato l’assist per il gol di Di Maria che ha deciso il match. Secondo quanto risulta nelle prime ore, si tratterebbe solo di un sovraccarico muscolare al polpaccio: Paulo si è fermato in tempo per non rischiare. Il centrocampista uruguaiano, invece, ha preso una brutta botta al ginocchio sul finale di gara nel tentativo (riuscito) di murare Correa: le condizioni di Bentancur saranno verificate nelle prossime ore.

Verso la ripresa

—  

Tra una settimana esatta la Juve tornerà in campo in campionato, in casa della Lazio. Allegri deve già fare i conti con il forfait di Chiellini (infiammazione al tendine di Achille) che si è unito in infermeria a De Sciglio, prossimo però al rientro tra Chelsea e Atalanta. Chi ha recuperato completamente dall’infortunio è Kean, pronto per il ritorno in campo dopo alcune settimane ai box. In queste ore, dunque, si approfondirà il doppio sinistro sudamericano: Dybala ha giocato molto nelle ultime settimane, dopo aver recuperato dall’infortunio muscolare che lo ha tenuto fermo per quasi un mese tra fine settembre e metà ottobre; Bentancur, invece, nelle ultime gare della Juve è rimasto in panchina, al fine di recuperare energie fisiche e mentali.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *