Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Jesi mette sotto Montegranaro


Raggisolaris Faenza 77 Luciana Mosconi Ancona 64 RAGGISOLARIS : Bianchi ne, Mazzagatti ne, Ferrari ne, Siberna 13, Vico 5, Ballabio 4, Poggi 16, Reale 2, Morara 10, Petrucci 12, Ugolini 15, Rosetti ne. All.: Serra LUCIANA MOSCONI ANCONA: Minoli 7, Panzini 2, Centanni 19, Zandri ne, Quarisa 8, Aguzzoli 4, Gospodinov ne, Cacace 6, Giombini 7, Pozzetti 11, Anibaldi ne, Carboni ne. All.: Coen Arbitri: Zaniboni e Moratti Note. Parziali: 15-19; 34-37; 51-44. Tiri da 2: FA: 1929,…

Raggisolaris Faenza

77

Luciana Mosconi Ancona

64

RAGGISOLARIS : Bianchi ne, Mazzagatti ne, Ferrari ne, Siberna 13, Vico 5, Ballabio 4, Poggi 16, Reale 2, Morara 10, Petrucci 12, Ugolini 15, Rosetti ne. All.: Serra

LUCIANA MOSCONI ANCONA: Minoli 7, Panzini 2, Centanni 19, Zandri ne, Quarisa 8, Aguzzoli 4, Gospodinov ne, Cacace 6, Giombini 7, Pozzetti 11, Anibaldi ne, Carboni ne. All.: Coen

Arbitri: Zaniboni e Moratti

Note. Parziali: 15-19; 34-37; 51-44. Tiri da 2: FA: 1929, AN: 1128; Tiri da 3: FA: 1029, AN: 1031; Tiri liberi: FA: 99, AN: 1214

Che sia Supercoppa o campionato i Raggisolaris vanno decisi: i faentini hanno esordito con una vittoria di carattere, superando Ancona al termine di un match duro e intenso, vinto grazie alla difesa, al gioco di squadra e alla capacità di colpire al momento giusto.

Primo tempo all’insegna dell’equilibrio con le difese che prevalgono sugli attacchi. I Raggisolaris trovano prima le fortune maggiori nell’area pitturata soprattutto con Poggi poi quando iniziano a scontrarsi contro il muro difensivo dorico, iniziano a far girare molto bene il pallone, trovando canestri pesanti.

Vico regala assist, Ugolini da tre è una sentenza, e nell’intervallo vrebbe e così all’intervallo Luciana Mosconi riesce a condurre il gioco. Ancona è infatti brava a trovare le contromisure in ogni occasione alternando le difese, imbrigliando Faenza come aveva già fatto in Supercoppa, anche se questa volta con minore fortuna. Negli spogliatoi ci pensa Serra a svegliare i suoi, tanto che la squadra concede solo 7 punti in tutto il terzo quarto. Centanni porta però Ancona sul 42-37 poi i faentini iniziano a perforare la difesa a zona con i tiri da tre, trovando il sorpasso con Petrucci (46-44) e l’allungo con tre liberi di Ugolini (49-44), ma la fotografia del momento dei faentini è la palla recuperata da Ballabio direttamente da una rimessa dal fondo, trasformata poi in canestro al termine di una azione corale per il 51-44 del 30’.

Ancona subisce il contraccolpo a livello psicologico e di conseguenza i Raggisolaris si galvanizzano. Morara firma il 2+1 del massimo vantaggio (58-47), la Luciana Mosconi reagisce con Centanni (5 triple per lui) e si porta sotto 56-61 non facendo però i conti con i frombolieri faentini. Una tripla di Petrucci e due di Siberna fanno schizzare i Raggisolaris sul 70-59 al 37’. Nel finale Faenza gestisce il vantaggio e Vico chiude a 75-65.

Luca Del Favero

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *