Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Inzaghi: “Questi test aiutano a crescere”. De Vrij: “Troppi gol subiti, così non basta”

Il difensore lancia l’allarme: “C’è tanto da migliorare in fase di non possesso”. L’allenatore: “Siamo in una buona condizione, ma dobbiamo ancora lavorare”

Ci sono stati dei test precampionato migliori nella storia dell’Inter, per usare un eufemismo. Nel 4-2 orchestrato dal Villarreal, in particolare, è stata la facilità con cui gli spagnoli sono andati in gol a emergere con prepotenza. “Questi test aiutano a crescere – ha spiegato Simone Inzaghi – e ci sono cose da rivedere, ma abbiamo giocato contro una squadra che lo scorso anno è arrivata in semifinale di Champions League”. Breve ma chiaro, invece, Stefan De Vrij dopo la sconfitta di Pescara: “Troppi gol subiti. Dobbiamo continuare a lavorare, perché così non basta”.

L’allenatore

—  

Inzaghi a bordo campo analizza la preparazione estiva dei nerazzurri: “Sapevamo della difficoltà di questa partita, ma dobbiamo fare meglio come squadra a livello difensivo. Abbiamo capito che siamo in una buona condizione, però dobbiamo ancora lavorare”. La testa, ora, va ovviamente alla prima partita di campionato, tra sette giorni: “In settimana i carichi di lavoro scenderanno e questo ci permetterà di arrivare all’esordio nelle migliori condizioni. Abbiamo fatto un buon lavoro, anche perché alcuni ragazzi sono arrivati dopo e qualcuno ha avuto degli acciacchi come Milan Skriniar e Robin Gosens. Speriamo che Marcelo Brozovic sia disponibile per Lecce, dove vogliamo arrivare nel migliore dei modi”.

Parla Stefan

—  

Senza drammi, ma con la voglia di mettersi alle spalle simili difficoltà. Parla con questo sottotesto De Vrij: “C’è ancora tanta strada da fare e tanto da migliorare, soprattutto in fase di non possesso. Il bilancio non è stato quello che volevamo, ma forse è meglio che accada ora”. Osservazione corretta: dal prossimo weekend si comincia a scrivere con il pennarello indelebile e correggere gli errori diventa ben più complicato.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *