Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Inter, tutti pazzi di Correa: due gol all’esordio come Pazzini 10 anni fa

Quando immagini una prima volta con una maglia così prestigiosa come quella dell’Inter – e in un momento delicato ed equilibrato di una sfida – te la immagini esattamente come l’ha vissuta e festeggiata Joaquin Correa a Verona. 10 minuti perfetti con due gol altrettanto belli, diversi e preziosi per una prima parziale classifica di serie A che vede l’Inter vincere, incassare poco e segnare tanto. Al Bentegodi, nel momento in cui la squadra ha avuto bisogno della scintilla, ci ha pensato l’ultimo arrivato, il Tucu Correa. E’ stato un venerdì sera molto argentino con il primo dei 3 gol che ha portato la firma di Lautaro Martinez, fresco ormai di rinnovo di contratto con corposo aumento di ingaggio, e con Correa ‘man of the match’: il 50° argentino della storia nerazzurra che si ritaglia subito un ruolo da protagonista, il primo 10 anni dopo Giampaolo Pazzini a firmare una doppietta all’esordio con la maglia dei campioni d’Italia.

Il ruolo di Correa

leggi anche Correa: “Sognavo l’Inter, andremo lontano”

Insomma il timbro su quello che potra diventare il ruolo di un giocatore che è arrivato a Milano con entusiamo, con la convinzione di un scelta in cui ritrova un allenatore che sa come valorizzarlo: da titolare, a gara in corso in alternativa ad uno dei due attaccanti o insieme ad entrambi. La stagione definirà le scelte, lo stato di forma farà il resto. Ma certi segnali vanno tenuti sempre in considerazione e certe partite non vengono mai per caso, con quel carico di entusiasmo che la doppietta di Correa ha regalato ad un mondo interista scosso e turbato da certe partenze e che, invece, di partita in partita sta trovando nuovi ed entusiasmanti riferimenti.

Fonte: sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *