Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Incidente a Stresa, morto uno dei due bambini ricoverati a Torino: aveva 9 anni

Erano arrivati all’ospedale Regina Margherita di Torino poco prima delle 15 di oggi, 23 maggio, i due bambini di 5 e 9 anni feriti nella caduta della cabina della funivia che collega Stresa al Mottarone, costata la vita ad almeno 13 persone. L’elicottero del 118 è atterrato sulla vicina pista del Lingotto e i due sopravvissuti sono stati trasportati al pronto soccorso da due ambulanze. Le loro condizioni sono state definite critiche dai medici torinesi. Il maggiore dei due è deceduto qualche ora dopo l’arrivo a Torino.

Il più piccolo è cosciente, ma presenta traumi al cranio, al torace, all’addome e fratture alle gambe. Il secondo è stato rianimato per oltre sei minuti dopo l’arrivo al Regina Margherita ed è stato sottoposto a una Tac per accertare eventuali danni cerebrali. È stato ricoverato in prognosi riservata, intubato, con un trauma cranico e toracico molto preoccupante e fratture agli arti: ma per lui non c’è stato nulla da fare.


«Lasciatemi stare, ho paura». Sono le uniche parole pronunciate — in italiano — dal bambino di 5 anni dopo il suo arrivo al pronto soccorso del Regina Margherita. Era molto spaventato e non voleva che i medici e gli infermieri lo toccassero. Non ha chiesto notizie dei suoi genitori e poco dopo è stato ricoverato anche il secondo sopravvissuto, ma nessuno dei due aveva documenti utili all’identificazione e l’età è stata solamente stimata. Nessun parente, per il momento, ha contattato la direzione ospedaliera. «Sono entrambi in prognosi riservata e in pericolo di vita – avevano spiegato Fabrizio Gennari, direttore della struttura di pediatria, e il direttore generale della Città della Salute Giovanni La Valle –. Quello più grande è in condizioni maggiormente critiche. Ha un grave quadro clinico e al momento è necessario stabilizzare i suoi parametri vitali. Il bambino più piccolo è stato sedato per la stabilizzazione e non abbiamo possibilità di scambiare altre parole, ma sta rispondendo alle cure».

«Da quello che ci hanno riferito sono gli unici sopravvissuti dell’incidente», ha concluso La Valle.

La newsletter del Corriere Torino

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Torino e del Piemonte iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Torino. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

23 maggio 2021 | 16:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *