Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Incentivi auto 2021, approvazione del Senato: i bonus previsti

Abbiamo parlato spesso quest’anno di incentivi auto, nuovi contributi a cui il Governo ha pensato per risollevare il mercato soprattutto in quest’anno così difficile, colpito dalla pandemia di Coronavirus che ha sconvolto la vita di tutti noi e che ha portato il settore dell’automotive a una crisi senza precedenti.

Alcune settimane fa avevamo già parlato di ciò che “bolliva in pentola” in tema di bonus auto, e oggi con l’approvazione definitiva in Senato della Legge di Bilancio possiamo finalmente dire con certezza che cosa accadrà ai bonus nel 2021. Innanzitutto ci saranno 370 milioni di euro a disposizione per gli incentivi:

  • 250 milioni saranno dedicati alle auto diesel, benzina, mild hybrid e full hybrid con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 135g/km, in vigore fino al 30 giugno 2021, solo in caso di rottamazione;
  • 120 milioni potranno invece essere usati come extra bonus fino al 31 dicembre 2021 per auto elettriche e plug-in hybrid; da aggiungere ai 200 milioni per gli Ecobonus previsti dalla Legge di Bilancio 2019.

Cosa succede nel dettaglio:

  • tutti coloro che vogliono acquistare auto che rientrano nella fascia di emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km, possono beneficiare di un incentivo di 8.000 euro, più 2.000 euro di contributo del venditore, in caso di rottamazione di un’auto con almeno 10 anni. Senza rottamazione il bonus scende a 5.000 euro più 1.000 di contributo della concessionaria;
  • chi vuole un’auto con emissioni comprese tra 21 e 60 g/km di CO2 (in genere sono le plug-in hybrid) può godere di un bonus di 4.500 euro più 2.000 di contributo della concessionaria in caso di rottamazione, che diventano 2.500 più 1.000 senza rottamazione;
  • chi compra un’auto con emissioni da 61 a 135 g/km di CO2 (calcolate secondo la normativa WLTP e non NEDC) può ottenere l’incentivo solo in caso di rottamazione. Il bonus erogato è di 1.500 euro, più 2.000 euro dal venditore. Misura valida fino al 30 giugno 2021, salvo esaurimento fondi.

Nel testo non si parla espressamente di motorizzazioni elettrificate, questo significa che le agevolazioni sono valide per tutte le auto, anche quelle con motorizzazioni tradizionali a basse emissioni, e non solo per veicoli ibridi e elettrici. Anche il prossimo anno quindi si vuole dare un forte aiuto sia a tutti i cittadini che hanno bisogno di comprare una macchina nuova, sia a un settore che esce da un periodo veramente difficile, che ancora non è finito, a causa del Coronavirus.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *