Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Incendio nel Carso, evacuata l’intera frazione di San Michele | Protezione Civile: “La situazione peggiora”

Il sindaco di Gorizia: “Natura dolosa, chi sa parli” –

Due nuovi incendi sono divampati in provincia di Gorizia: uno a San Michele del Carso, dove sono state fatte evacuare 25 famiglie dalle rispettive abitazioni, l’altro a Devetachi, frazione di Doberdò del Lago. “Purtroppo si sono aperti nuovi fronti, probabilmente dolosi: chi sa, parli”. È l’appello che il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, ha fatto alla popolazione. Per quanto concerne il rogo a San Michele del Carso “si presume la natura dolosa – ha aggiunto – perché l’incendio di Devetachi è partito dalla strada e quindi si può dire quasi con certezza che a provocarlo sia stata una mano umana”.

Protezione civile Friuli-Venezia-Giulia: peggiora situazione –

 Le condizioni dell’incendio sul Carso, sul Brestovec, sono in peggioramento: lo ha reso noto la Protezione civile Fvg. “L’avanzare dell’incendio sta raggiungendo nuovamente zone abitate – ha specificato la struttura regionale – pertanto si sta facendo evacuare, oltre all’abitato di San Michele del Carso, anche Devetachi e Marcottini”.

I velivoli presenti nell’attività di spegnimento sono attualmente un Canadair e 3 elicotteri regionali di Protezione Civile della Regione Autonoma Fvg. Sta per giungere anche un elicottero della flotta Centro Operativo Aereo Unificato. In totale, sono 150 i volontari operanti sugli incendi, nel territorio di tutta la regione a supporto dei Vigili del fuoco e del Corpo forestale regionale. Sono presenti anche i Vigili del Fuoco sloveni, i Gasilci, e i volontari sloveni. Oltre alla palestra, si sta attrezzando anche la scuola di Savogna d’Isonzo (Gorizia) dove trascorreranno la notte tutti
gli evacuati. 

Gli altri incendi attivi in questo momento in Fvg sono quelli di Taipana (Udine), sul Gran Monte, dove sta operando un elicottero dei Vigili del Fuoco; uno a Frisanco (Pordenone), sul Monte Raut; uno a Resia (Udine), che però si limita a una semplice sorveglianza. 

Slovenia chiederà aiuto Fondo solidarietà Ue –

 La Slovenia chiederà assistenza al Fondo di solidarietà Ue una volta completata la relazione sulla valutazione dei danni relativi agli incendi che hanno devastato anche il Carso sloveno nei giorni scorsi. La Slovenia può richiedere assistenza al Fondo di solidarietà se i danni totali superano i 279 milioni di euro, ha spiegato il segretario di Stato sloveno Damir Crncec, il quale ha aggiunto che i fondi saranno utilizzati principalmente per riparare le infrastrutture. Secondo la STA, gli incendi nel Carso hanno colpito circa 3.500 ettari di terreni, di cui 2.700 ricoperti da foreste. 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *